carriera o famigliaTutti vogliono avere successo nel proprio lavoro, ricevere apprezzamenti e riconoscimenti professionali, ma finché non abbiamo dinnanzi a noi un rinuncia rispetto alla nostra famiglia e agli amici.

Perché abbiamo bisogno anche di quella fiducia, del benessere che ci fornisce il loro contatto.

Purtroppo, non sempre si dispone di tutto ciò che vogliamo.

Allora Carriera o Famiglia?

Per conciliare la vita privata e professionale, come sempre vanno fatte delle scelte:

1. Decidere le priorità quotidiane.

Se lavori da casa i giorni e la durata del tempo varia. A volte 5, 7, 8 o addirittura 12 ore…

Non ci sono limiti, perché quando si lavora ad un progetto proprio si segue la propria passione, c’è sempre qualcosa da fare. E la motivazione è sempre presente, dal momento che le nostre azioni sono funzionali al nostro benessere globale.

Oltre a questo, se hai un figlio piccolo di 4 anni nell’altra stanza che gioca e vuole giustemente condividere con te, a volte è difficile mantenere la concentrazione su uno o l’altro aspetto della tua vita.

Una delle migliori soluzioni, su base giornaliera, è stabilire le priorità quotidiane. L’improvvisazione è il nemico di efficienza. Se il bambino piange per un problema grave è diverso se piange perché vuole giocare tutto il giorno assieme a te impedendoti di continuare a lavorare. Ci sei?

Se invece lavori da dipendente ed hai un impegno “familiare” stabilisci la priorità in modo che tu possa comunque salvare il tuo aspetto personale. L’azienda non crollerà e nessuno ti toglierà la scrivania se ti assenti per qualche ora o un giorno, soprattutto se godi di una buona stima e sei nella fase “aziendalista”.

2. Organizzare il tuo tempo secondo la tua efficienza.

Per conciliare la vita privata e professionale, si consiglia anche di guardarela tua capacità di lavoro. Alcuni sono più efficaci al mattino, altri al pomeriggio presto o nel tardo pomeriggio.

Di conseguenza, assicurati di svolgere i compiti più impegnativi in ​​quei momenti in cui il tuo obiettivo sarà il più importante. Dove la tua mente sarà nitida. Questo consentirà di evitarti perdite di tempo che potresti trascorrere con la famiglia.

Alcuni danno di più alla mattina presto quando si svegliano, altri al contrario preferiscono lavorare di più dopo le 18 perché magari in azienda ci sono meno persone. Analizza al massimo la tua efficienza per distribuire meglio i tuoi sforzi e risparmiare tempo.

3. Ricordati che non puoi fare tutto da solo!

A volte è difficile delegare. Se credi che solo tu puoi fare quella cosa perché come la fai tu ti senti sicuro e certo sappi che non stai facendo passi in avanti né per te né per chi è con te nel lavoro come nella vita privata! Fidati! Questa è una delle caratteristiche del leader. Controllo si ma fiducia!

Ancora una volta, puoi risparmiare tempo e gestire al meglio i tuoi impegni che non puoi delegare. Viviamo una sola vita e deve essere straordinaria. Per diventarla devi conciliare vita privata e professionale.

Così ad esempio, se tuo fratello, tuo zio o tua cugina si offre di prendere i bambini a scuola o andare a fare delle pratiche amministrative per te, abbi fiducia in loro.

Idem per i tuoi colleghi. Se hai la possibilità, dai fiducia e responsabilità.

Non si può mai essere in due posti contemporaneamente…

4. Stabilire limiti chiari e assoluti

Un modo migliore per conciliare lavoro e vita familiare, è quello di separare i due aspetti.

È possibile parlare del tuo lavoro a casa… ma solo se ti sai mettere in discussione. Gestisci le telefonate e le mail fuori dal lavoro dando delle regole alle persone.

Prova il più possibile a concentrarti sul momento presente, vivi il tuo “qui ed ora”. Mostra alle persone intorno a te che le rispetti e ti piace stare con loro.

Personalmente faccio fatica a gestire questo aspetto in ambito lavorativo, soprattutto perché per me è una vera passione dedicarmi alle persone e fare coaching. Generalmente ho sempre qualcuno che mi può contattare in qualsiasi momento della giornata e si aspetta da me una connessione permanente: attraverso il blog, Facebook, Twitter, Linkedin, Google Plus, Instagram, etc. Ovviamente, la scelta del canale adatto di comunicazione è fondamentale per offrire la giusta professionalità.

5. Evita la procrastinazione

Quando puoi risolvere un problema subito, non devi rinviare, così puoi evitare un inutile stress. Sia al lavoro che a casa.

Se continui a rimandare le attività da fare finirai per avere un accumulo di cose “aperte”.

Questo ti farà perdere tempo, ma diventerai anche irritato… il che avrà un impatto sul benessere pscichico di tutti coloro che ti circondano.

6. Concediti il diritto di dire di no

Uno dei diritti dell’Assertività che affrontiamo durante il Corso di Autostima è proprio il diritto di dire no che non è sempre semplice. E purtroppo, tanto più si tende a dire di sì, tanto più esigiamo. Infatti, nell’immaginario collettivo, si diventa quella persona che è sempre disponibile e di conseguenza si perde anche carisma.

Non sentirti in colpa se dici di NO. Non puoi e non devi sacrificare il tuo tempo libero per ricevere un cliente, o per andare a prendere tua mamma alla stazione.

Hai anche il diritto di pensare un po’ a te. Se accetti di fornire servizi agli altri, si diventa meno disponibili per sé stessi e per la propria famiglia. E la pressione sulle tue spalle è in aumento.

Il modo migliore per conciliare vita privata e professionale è anche fare delle affermazioni personali. “Tutto è una questione di equilibrio”. “Io non sono sempre pronto ad aiutare”.

In realtà, è sempre una sfida trovare un perfetto equilibrio tra i diversi aspetti della nostra vita. Ma come spesso accade, per tenerci in un equilibrio dinamico, si può essere consapevoli e e fare scelte migliori.

Scegli di avere la tua vita come tu la desideri ed impegnati per raggiungere da subito un sano equilibrio. Perché alla fine della giornata, sei sempre tu che devi sostenere il peso di ciascuna delle tue decisioni.

E tu, cosa hai fatto per stare in equilibrio tra carriera e famiglia? Dimmelo nei commenti!

Carriera o Famiglia?
4 (80%) 1 vote
Share This