Metodi di seduzione per conquistarla in dieci consigli

lug 2
Posted by Alessandro Vigini Filed in Conosci te stesso, Persuasione, Relazioni, Seduzione

Ciao sono Alessandro del blog di ArteSeduzione.it, oggi ho preparato una check-list indispensabile per sedurre una ragazza, preliminare a ogni uscita e interazione con un essere umano di sesso femminile. Sei single, vuoi lei, lei o un’altra, lei e un’altra?

Tutto parte dall’inner game. Una volta che ti sentirai bene, che saprai esattamente chi sei e ciò che vuoi, potrai avere tutto. Sul serio. Leggendo questa lista, fatti la seguente domanda: rispondo a questi criteri?

Se la risposta è no, non esitare a farti un bigliettino da consultare ogni tanto, durante le serate, per rimetterti in un buono stato mentale.

Read the rest of this entry »

La paura dell’intimità

giu 14
Posted by Danijela Babic Filed in Conosci te stesso, Relazioni

paura dell'intimitàMi piace iniziare quest’argomento con una bella citazione di Richard Bach:
“L’opposto di solitudine non è stare insieme. È stare in intimità.”
Queste poche parole riassumono efficacemente sia il desiderio del contatto con gli altri sia le problematiche legate al suo soddisfacimento. Ma anche le risorse. Possiamo sentire una profonda solitudine pur stando in mezzo alle tante persone e parimenti sentire una profonda intimità con qualcuno pur non essendo in sua presenza, perfino non avendolo mai incontrato fisicamente. Non si tratta dunque del contatto in sé, ma della qualità del contatto.

Si può essere intimi con più persone, e a vari livelli. Si può avere una ricca vita sociale ma non riuscire ad entrare in contatto vero con nessuno.

Read the rest of this entry »

Sentirsi persi nella vita

mag 31
Posted by Danijela Babic Filed in Conosci te stesso, Crescita personale

sentirsi persi« Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita. »
 
Così recita Dante nell’incipit del primo canto dell’Inferno nella sua “Divina commedia”. E, si sa, i poeti hanno la capacità di  rendere bene in poche parole i vissuti molto complessi.
Come quello di sentirsi persi. Capita a tutti, prima o poi.
E, per l’appunto, la sensazione è molto simile a quella che potremmo descrivere come l’inferno: la paura ci domina, la confusione regna incontrastata, e mentre siamo assaliti dai pensieri di dubbio, la speranza ci abbandona come in un’emorragia fulminante. Ciò che più spaventa un essere umano è l’ignoto. Ma ogni cambiamento presuppone la presenza dell’ignoto. E senza cambiamento non c’è l’evoluzione. L’evoluzione è lo scopo principale per cui siamo tutti qui. Paradossalmente, se ci perdiamo, vuol dire che siamo sulla buona strada – che siamo aperti alle nuove dimensioni della nostra esistenza. Read the rest of this entry »

Avere consapevolezza

mag 24
Posted by Pierluigi D'Alessio Filed in Conosci te stesso

conspevolezzaQuando parliamo di consapevolezza intendiamo la percezione e la reazione cognitiva di un animale (e quindi anche di un uomo) al verificarsi di una certa condizione o evento (Wikipedia). La prima cosa che bisogna raggiungere quando si agisce su un cambiamento è la consapevolezza. Consepevolezza di sé stessi, della propria vita, delle proprie azioni.

Il primo passo nella consapevolezza è quello di prestare attenzione al tuo corpo, ogni movimento, gesto, ed azione. Qunado si è coscienti il miracolo inizia, il tuo corpo è più rilassato c’è serenità. Quando dico che si dovrebbe prestare attenzione non significa ragione per capire il perché di ogni movimento del tuo corpo, ma semplicemente osservare, non cercare di capire.

Read the rest of this entry »

Cambiare città. Cosa fare?

mag 16
Posted by Danijela Babic Filed in Conosci te stesso, Crescita personale

  cambiare cittàA me capitò per la prima volta a 8 anni.

I miei genitori decisero di traslocare in un’altra città. I preparativi mi incuriosivano, divertivano e creavano in me una certa euforia per via di questa nuova esperienza. Ma appena mi misi in viaggio e i chilometri cominciarono a susseguirsi, assaggiai la sensazione molto diversa: scoppiai a piangere, e non riuscivo a fermarmi. Con l’aumentare della distanza che mi separava dal luogo in cui ho vissuto fin dalla mia nascita, aumentava la sensazione del dolore che mi riempiva gli occhi di lacrime. Piansi ininterrottamente per tre giorni, e allora capii che cosa significa sradicarsi.

Da allora lo feci più volte, fino a cambiare il Paese.

Read the rest of this entry »

Esercizi di Autostima

mag 10
Posted by Pierluigi D'Alessio Filed in Conosci te stesso, Crescita personale

esercizi di autostimaMolte persone mi chiedono durante le sessioni di Coaching quali esercizi si possono fare per aumentare la propria autostima.

Ecco alcune attività che puoi fare da subito. Nulla di quello che facciamo con sacrificio potrà superare ciò che facciamo con l’ispirazione, gioia e libertà.

La vita dovrebbe essere un gioco, l’esplorazione, un percorso di cammino con gioia e aspettative ottimistiche. La maggior parte di questi esercizi possono essere eseguiti in autonomia e meglio ancora però, se fossero condivisi con qualcuno.

C’è sempre da ottenere qualcosa se rimaniamo fedeli alla volontà e proviamo un’emozione positiva. Se sperimento questi esercizi e provo giovamento allora perché non applicarli con costanza ed abitudine? La cosa fondamentale per me è prendere tutto come un gioco e divertirmi nel processo. Vediamo subito alcuni esercizi pratici: Read the rest of this entry »

Oltre i propri limiti

mag 3
Posted by Danijela Babic Filed in Conosci te stesso, Crescita personale

oltre-i-tuoi-limitiTutti ammiriamo le persone di successo, quelle che in qualche modo si distinguono dalla media, ovvero dalla “normalità”.

Premesso che il concetto del successo possa essere vissuto o percepito in varie accezioni, è bene sottolineare che la sua valenza più importante è il significato che il successo – considerato sempre in riferimento a singole situazioni – ha per ciascuno di noi, nel nostro intimo, al di là delle considerazioni degli altri e delle tendenze (a volte le pressioni) dell’ambiente esterno.

Ciò che per una persona è un successo, per l’altra potrebbe essere considerato il suo opposto. Sebbene il concetto del successo sia relativo, quello che caratterizza tutti coloro che sentono di averlo ottenuto  (con o senza il riconoscimento da parte degli altri) è una cosa sola: sono riusciti ad andare oltre i propri limiti. Read the rest of this entry »

Dotato o allenato?

apr 18
Posted by Danijela Babic Filed in Conosci te stesso, Crescita personale

dotato o allenatoSi sa che per un genitore un figlio è facilmente considerato un prodigio della natura, ci vuole poco per scorgere nel bambino una vena del genio…con tutto che ogni creatura vivente può liberamente considerarsi un prodigio della natura, alcuni esagerano un po’ nella valutazione delle prestazioni del proprio figlio.

Tuttavia, è innegabile che alcuni individui fin da piccoli “hanno una marcia in più”. Si stima che i bambini plusdotati siano circa 8 su 100, e che, al contrario come possa sembrare, sono spesso incompresi.

Vediamo insieme alcune caratteristiche dei bambini molto dotati: Read the rest of this entry »

Superare la Vergogna

apr 5
Posted by Pierluigi D'Alessio Filed in Conosci te stesso, Crescita personale

vergognaLa vergogna è un sentimento negativo che ci paralizza in modo da limitare il nostro comportamento! Ma la vergogna non vuol dire essere vergognoso.

Chi non ha mai provato vergogna una volta nella vita?

Molte persone non riescono a parlare della loro vergogna o dell’evento verificatosi, alcuni invece riescono a parlarne e a questo punto le dimensioni del problema iniziano a ridursi.

Ancora una volta, parlare del problema e quindi della vergogna può portare a liberarsi! Vergogna di cosa? La vergogna è un sentimento complesso. Si differenzia da altre emozioni per la sua dimensione sociale. La vergogna però ha aspetti positivi e negativi. A volte è definita come la versione sociale del senso di colpa. Read the rest of this entry »

Lamentarsi aiuta a cambiare qualcosa?

mar 29
Posted by Danijela Babic Filed in Conosci te stesso, Crescita personale

lamentarsiQuando dico a qualcuno di smettere di lamentarsi, di solito la risposta è: “Eh, ma non possiamo fare finta che tutto va bene!”. Secondo la maggioranza delle persone, non lamentarsi è segno di menefreghismo.

Oppure, viene interpretato come un “buonismo” deleterio. Ma è proprio così?

Cerchiamo di riflettere insieme sull’atteggiamento comune di lamentarsi:

Evidenziare soltanto i lati negativi di qualcosa ci porta a vivere male ogni esperienza. In realtà, tutto ciò che ci circonda contiene una parte piacevole e una spiacevole…una domanda: ma voi, sul prato, cogliete i fiori più brutti o quelli più belli? E perché? Read the rest of this entry »