preoccupazioniLe preoccupazioni possono portare stress ed ansia. Se ti preoccupi costantemente, puoi ricevere soltanto un problema aggiuntivo di salute più spesso di altri che non si preoccupano molto. La preoccupazione riguarda il modo in cui vivi la tua vita e come ti relazioni con gli altri. Se la preoccupazione sta interessando la tua vita, hai necessità di imparare a prendere il controllo delle preoccupazioni e gestirle in modo più efficiente ed efficace. Ecco 5 semplici passi che possono aiutarti a gestire i problemi nel tuo pensiero:

1. Riconosci che sei fuori tempo. Spesso, quando ti immergi nelle preoccupazioni, stai agendo fuori tempo: sei nel futuro! Ti senti come se hai perso il controllo della situazione.

Riconoscendo tutto ciò, riprendi il controllo della tua mente, puoi prendere una decisione consapevole di non lasciare che la preoccupazione ti occupi il tuo presente. Vivi nel qui ed ora! In questo modo ti aiuterai a cambiare il sentimento provato: da impotenza ad uno stato di controllo. Usare la logica per discutere internamente le tue preoccupazioni. Pensa alla soluzione al tuo problema. Se il problema può essere risolto, quindi non hai bisogno di anticipare la preoccupazione.

2. Accetta la tua preoccupazione e poi lasciala andare. La preoccupazione esiste per una ragione: per aiutarti a sopravvivere e difenderti dai pericoli. Se non hai alcun timore di essere coinvolto in incidenti stradali, per esempio, non avresti preso lezioni di guida e non avresti avuto cautela durante la guida. Una certa quantità di preoccupazione è sana, ma l’eccedenza sfocia nella patologia e nell’ossessione. Riconosci le tue preoccupazioni e poi lasciale andare.

3. Inserisci la tua preoccupazione. Un modo per riconoscere la tua preoccupazione è fare una lista delle cose che ti rendono intollerante e procurano ansia. Una volta che hai la tua lista, analizza le tue preoccupazioni e dai priorità a quelle che possono essere difficilmente risolte e che richiedono un maggiore impegno. Questo può renderti più facile scoprire cosa veramente ti dà fastidio ed aiutarti a mettere giù una strategia per risolvere le preoccupazioni.

4. Non lasciare tutto a domani. Se hai molti pensieri improduttivi significa che sei tentato a lasciare le situazioni in bilico fino all’ultimo momento e poi arrivi a preoccuparti di tutto quello che devi fare. Prendi una decisione consapevole di trovare una soluzione ora, invece di perdere tempo prezioso nella preoccupazione del problema. Se ti chiedi “Perché proprio a me?” la risposta del tuo dialogo interno probabilmente ti dirà “Perché sei un cretino!”. Se invece ti chiedi: “Quale soluzione devo operare per risolvere il problema?” vuol dire che immetterai nel tuo dialogo interno la ricerca della soluzione! Non è semplicemente illuminanante?

5. Prenditi una pausa. Se ti preoccupi di qualcosa può essere utile fare una pausa e liberare la mente. Vai in palestra, o in un posto tranquillo e siediti per 10-15 minuti con gli occhi chiusi. Magari accompagna la respirazione diaframmatica, fai una lista delle possibili soluzioni. Una volta ritrovata la lucidità mentale, la tua preoccupazione ti apparirà meno travolgente. Se ti siedi in un posto tranquillo e non funziona per te, prova a fare una passeggiata. Questo esercizio ti aiuterà a liberare la mente e aumentare i livelli di endorfine, sollevando il tuo umore ed ottimismo.

E tu, sai superare le preoccupazioni? Dimmelo nei commenti.

Come eliminare le preoccupazioni
4.95 (99.09%) 22 votes
CHIUDI
CLOSE
Share This