La gelosia è una reazione negativa alla possibilità di perdere ciò che si ha, a vantaggio di qualcun’altro. Di solito si tratta di una connessione fra tre persone, non due. Tu, la persona che riteniamo di nostro possesso e la persona che minaccia di portarcela via.
Si tratta di una malsana abitudine che può portare al fallimento qualsiasi tipo di relazione: di coppia, di amicizia, di lavoro. Se sei geloso probabilmente avrai già notato i danni che puoi causare. La consapevolezza di essere una persona gelosa è spesso molto difficile da accettare, tranne il caso in cui tu faccia degli sforzi coscienti per gestire i tuoi stati d’animo, se decidi di sbarazzarti di questo sentimento diventato insopportabile.

****************************************************************************************************

CLICCA QUI SE VUOI IMMEDIATAMENTE RISOLVERE IL PROBLEMA DI GELOSIA ATTRAVERSO MANUALI E COACHING!

****************************************************************************************************

Ecco gli 8 passi da fare per arrivare a raggiungere l’obiettivo: vincere la gelosia.

1. Osserva ciò che provoca la gelosia.
Alcune situazioni già vissute e visualizzate causeranno un’immagine o uno scenario nella tua mente che ti spaventerà.
Un esempio di immagini multiple e scenari negativi che possono farti diventare cieco/a di gelosia sono:
L’amore e l’interazione del partner con gli altri (colleghi, ex, amici dell’altro sesso, conoscenti, vicini di casa, ma anche le commesse del supermercato, etc).
Paura e sospetto che il tuo partner ti tradisca con chiunque e in ogni luogo, paura dell’abbandono.
Se sei un genitore e la malsana idea che il tuo bambino preferisca la compagnia di un altro adulto tale da mette in dubbio la tua genitorialità.
Se sei un figlio, la paura che il tuo genitore voglia più bene ad un altro figlio rispetto a te o che spenderà meno tempo con te.
Quell’amico/a che decide di passare il tempo con altri amici e non più con te.
Il capo che mostra più attenzioni al collega che ottiene una promozione a cui ambivi anche te.

2. Pensare, pensare e pensare prima di parlare.
Quando senti che la gelosia dentro di te sta per scoppiare, non reagire sarà la tua uscita di sicurezza. Non accusare e non chiuderti a riccio, anche se dovesse prevalere la timidezza. Se il tuo partner sta parlando con qualcun’altro utilizza il self control e respira profondamente. Ricorda che un comportamento geloso può portare la tua relazione alla fine di una storia. Quindi vale la pena “uccidere il mostro quando è piccolo” e allontanare subito i pensieri negativi quando si presentano: contare sino a mille prima di intervenire a sproposito. Soltanto quando il risentimento è meno forte e si è attenuato, discuti col partner di ciò che in precedenza ti ha reso geloso, altrimenti si hanno maggiori probabilità di reagire troppo violentemente.

3. Riconosci che la gelosia è un circolo vizioso.
Quando si è gelosi, non si risponde al comportamento di qualcuno, ma al tuo pensiero negativo in reazione a quel comportamento. In altre parole reagisci ad uno scenario che ti spaventa, ad una tua paura, anche se nella realtà potrebbe non accadere mai. Se sei un genitore, e per esempio il tuo bambino si trova bene a giocare con un altro adulto, sappi che non sta facendo nulla di sbagliato. Lo sarebbe invece intervenire su di lui sottraendolo dal momento di condivisione e apertura con altre persone! La tua reazione negativa al fatto che qualcun’altro sia “migliore” o più importante di te, è un atto di difesa rispetto alle persone. Più sarai sulla difensiva, più diverrai sospettoso e geloso. Si tratta di un circolo vizioso che non ti porta a nulla, spezzalo!

4. Costruire fiducia in se stessi.
La gelosia è di solito un puro prodotto di insicurezza emotiva e di un basso livello di autostima. A volte è la paura di abbandono radicata, o la paura di “non essere ok”. Se questo è il caso, dovresti approfondire delle tematiche di sviluppo personale, studiare dei libri specifici di coaching, trovare un punto di riferimento, dei mentori o un mental coach.
Coloro che hanno fiducia in se stessi sanno che non possono piacere a tutti, e anche quando vengono respinti o ridicolizzati, di conseguenza, non drammatizzano i loro errori. Avere delle colpe non riduce il loro valore, tutti abbiamo necessità di imparare dalle sfide qualcosa di nuovo, non esistono insuccessi ma solo esperienze!

5. Smettere di confrontarsi con gli altri.
E’ luogo comune pensare che alcune persone abbiano tutto, possibile che non va mai nulla di storto nella loro vita? A prima vista apparirebbe proprio così, ma questo non è mai vero. Anche le celebrità o le persone ricche, hanno problemi e tristezza; spesso devono lottare contro le dipendenze, frequentemente hanno problemi legali, o perdono la loro intera fortuna.
Se riesci ad approfondire la loro conoscenza, probabilmente scoprirai che hanno una vita piena di guai e sfide continue, come tutti. Ma scoprirai che si sono allenati a non confrontarsi con le altre persone e a non paragonarsi mai! Comprenderai che ogni essere umano ha una propria specificità ed unicità, il paragone non può mai essere assoluto! La vera corsa della vita è solo con noi stessi!

6. Smettere di pensare che il rapporto debba essere assoluta esclusività in solitaria con la persona che ti è vicino.
Se ti senti geloso/a quando vedi qualcuno che si avvicina alla persona che ritieni di “possedere”, poniti queste domande: “Il rapporto tra te e la persona che ti è vicino, può vivere esclusivamente del vostro apporto? Non sarebbe più completo se ci fosse l’interazione con altre persone? Per quanto tempo ancora potrai obbligare il tuo lui/lei a non avere altri interessi al di fuori di te?”. E’ comprensibile voler trascorrere del tempo con il tuo partner, figlio, genitore o un amico. E se riscontri difficoltà a passare del tempo con te, allora il tuo interrogatorio può essere legittimo. Ma se già impegnate molto tempo assieme, e senti che non è mai abbastanza, non è equilibrato. Trova altre attività da fare, impegnati in interessi, leggi dei libri di sviluppo personale, iscriviti in palestra, segui dei corsi di formazione, inizia ad aprirti agli altri con i quali condividere una vera amicizia e riempi di più il tuo tempo libero.

7. Fidati.
Se provi facilmente il sentimento della gelosia è sicuramente perché devi lavorare sulla costruzione o ricostruzione della fiducia verso gli altri, probabilmente in passato hai avuto delle esperienze tristi e hai maturato delle credenze limitanti sulla fiducia. E cpsì proietti la tua paura di essere ferito nuovamente, senza esserne consapevole. La domanda che devi porti è: “Questa persona (quella che hai paura che ti farà del male) ha fatto qualcosa per far rompere il cerchio della fiducia in passato? Se la risposta è no, allora è importante non far pagare a quest’ultimo i nostri timori e non considerarlo come un criminale vivendo nella cultura del sospetto. Se questa persona, invece, ha già spezzato il cerchio della fiducia in passato, allora potrebbe essere il momento di perdonare, altrimenti prima o poi la gelosia rovinerà il vostro rapporto definitivamente.

8. Sii positivo.
La gelosia è un comportamento che si nutre di paura. Si spreca un sacco di tempo a preoccuparsi di qualcosa di brutto che non è mai accaduto, e che potrebbe non accadere mai! Così facendo, nella cultura del sospetto e nella mancanza di fiducia, si aumenta la probabilità, che le cose negative avvengano, creando l’effetto pigmalione. Invece cerca di focalizzarti sul positivo. Sii felice con quello che già hai, non vedere soltanto quello che ti manca! E ricorda che se qualcuno sta per farti del male non c’è niente che tu possa fare per evitarlo. Non lo puoi impedire con la coercizione per tutta la vita. Sarebbe una non vita! Non importa quanto è possibile monitorare, spiare, controllare, interrogare e colpevolizzare, ciò non ti impedisce di essere ferito. Se credi in qualcuno completamente è splendido dare tutta la tua fiducia. Il beneficio del dubbio nella fiducia è essenziale per un rapporto con il datore di lavoro, ma essere gelosi del rapporto capo-collega mi sembra fuorviante e non è grave, basta che tu faccia la tua strada senza entrare troppo in contatto nell’interazione fra loro per evitare di essere strumentalizzato. Tu meriti di meglio e la superiorità d’animo in questi casi ripaga sempre, semmai cambia lavoro!

Da Life coach credo che sia fondamentale allenarsi come fanno gli sportivi ore ed ore al giorno per eliminare la gelosia. Piuttosto che cercare di convincere una persona (tramite il tuo comportamento geloso) a fare ed essere come vuoi tu,cerca di trovare le tue istruzioni per vincere. Devi importi di essere una persona positiva, non arrabbiarti se qualcuno passa il tempo con altri individui, anche se vorresti perdere il controllo! Focalizzati sui bei tempi che puoi condividere, non rovinare il tempo che passi con la persona a cui vuoi bene: il tempo è la risorsa più preziosa, va gestito! Il modo migliore per assicurarsi che qualcuno si allontani da te è quello di non gestire gli stati d’animo ed essere possessivo, aggressivo o conflittuale. Se ti comporti come se qualcuno avesse “rubato” il tuo rapporto, non sarai il punto di riferimento e di sostegno per la persona a cui vuoi bene.

Come tutte le paure, e problematiche anche sbarazzarsi della tua gelosia richiede tempo, sii paziente. La gelosia nella misura giusta non è negativa. E’ un’emozione basata sulla paura, quindi distruttiva solo se in eccesso, come tutte le emozioni. Ma può anche essere un avvertimento, il pericolo di perdere qualcuno che ti serve o che ami. Non ignorare le tue emozioni senza cercare di capirle.
Non lasciare mai che la tua gelosia arrivi al dolore fisico o morale, agisci!

**************************************************************************************

RISOLVI IL PROBLEMA DI GELOSIA ATTRAVERSO MANUALI E COACHING, CLICCA QUI PER APPROFONDIRE!

**************************************************************************************

Per comprendere cosa può essere la gelosia, ti lascio con un video tratto dal libro di Osho “Tu sei il mondo”. Dopo la visione fammi sapere nei commenti: “Ti ritieni geloso? Se si, quale azione hai deciso di intraprendere per cambiare?”

Be Sociable, Share!