Dopo l’ultimo incontro con un candidato di settimana scorsa ho deciso di voler scrivere un articolo su come occorre vestirsi ad un colloquio di selezione.

Questo scritto vuole essere un omaggio a tanti ragazzi e ragazze che si affacciano nel mondo del lavoro e sono alle prime esperienze con i “selezionatori del personale”.

Finalmente dopo aver redatto e inviato centinaia di curricula, il telefono ha squillato ed hai conquistato il primo colloquio di selezione. La prima domanda che devi farti è: “Come mi devo vestire?” “Che tipo di aspettative possono avere sull’abbigliamento del candidato ideale?”

Se qualche tempo fa abbiamo affrontato il dialogo interno come forma strategica di comunicazione con te stesso, in questo articolo bisogna evidenziare come la tua immagine è una forma di comunicazione, così quando ti presenti a un colloquio, devi considerare l’immagine dell’azienda che ti ha chiamato e del ruolo vacante per vestirti in base a questi indicatori. Vestirsi bene non significa necessariamente indossare un abito completo. Il punto fondamentale è nel cercare di trasmettere un’immagine professionale ed affidabile.

Ecco alcuni suggerimenti per non essere giudicati negativamente ancor prima di aprir bocca. Ricordati che non abbiamo mai una seconda chance per fare una prima buona impressione.

• In generale, utilizza vestiti con colori conservatori con tonalità che possono andare dal blu al grigio. Usare un colore nero in un completo potrebbe essere troppo serioso e pesante, ok se spezzato. Se si utilizza, assicurati di indossare un altro colore vicino al tuo viso per ammorbidire l’immagine.

• Si consiglia di indossare camicie. Per gli uomini, se l’azienda o il ruolo lo richiede indossa una cravatta.

• Non indossare sandali, ciabatte o scarpe casual. E’ troppo informale e fuori luogo.

• Assicurati che le misure dei vestiti siano giusti: né troppo larghi né troppo stretti. Cerca di portare vestiti sufficientemente alla moda, non ti far convincere da tuo padre a mettere il suo vestito di quando era giovane.

• Non indossare pantaloni in stile pinocchietto o pescatore. Neanche se ci sono 40 gradi all’ombra!

• Se sei una donna, non dipingere le unghie con colori sgargianti e bizzarri. Non mangiare unghie e pellicine per almeno 5 giorni prima del colloquio. Tieni le unghie ben curate e pulite.

• Evita il carico di gioielli inutili, non usare più di due anelli per mano o un orecchino per orecchio.

• Se sei una ragazza e si sceglie di non indossare le calze perché è caldo, non esagerare con gonne corte o spacchi provocanti. Se utilizzi delle calze, scegli i colori appropriati neutri o un colore che richiami la tonalità delle tue scarpe.

• Monitora gli accessori. E’ meglio usare borse discrete ed eleganti, che stampate o troppo vistose.

• Cambia il tuo vestito in un secondo colloquio, varia il colore della tua camicia, delle scarpe o della cravatta se sei un uomo.

• Un colloquio non è il posto per sfoggiare abiti alla moda o una passerella dove sfilare, eccezione fatta per quelle posizioni di lavoro rivolte al mondo dello spettacolo e dell’atelier appunto. In ogni caso, ciò che si indossa dovrebbe evidenziare il fatto che sei una persona professionale, affidabile e sicura, pronta a lavorare in una nuova azienda. Lascia che il tuo atteggiamento ti guidi verso il tuo obiettivo del tuo lavoro.


SCARICA IL MANUALE “SCOPRI IL TUO TALENTO PROFESSIONALE”


Ora vi lascio un breve video interessante per comprendere meglio l’importanza della prima buona impressione.

Cosa indossare per affrontare un colloquio di lavoro
3.3 (66.67%) 3 votes
Share This