Probabilmente, tutti noi sappiamo che per perdere peso è necessario bruciare più calorie di quelle che si assorbono.

Magari hai già provato una dieta, hai tenuto un diario alimentare, ti sei iscritto in palestra, hai acquistato pillole in farmacia e forse hai anche tentato con l’ipnosi.

E’ ormai evidente che il problema non è la metodologia che non funziona, ma la tua scarsa forza di volontà. Le vecchie abitudini sono dure a morire.

Se sei incuriosito di leggere questo articolo è perché finalmente vuoi metterti in gioco seriamente, e radicalmente cessare con la tua routine alimentare deleteria.

Questi sono i 9 passi fondamentali che possono aiutarti a perdere peso:

1) Focalizzati sul principio base: perdere peso si riduce a bruciare più calorie di quelle che si assorbono. I passi che seguono non funzionano se il tuo saldo quotidiano di calorie in entrata nel tuo corpo e calorie bruciate è sopra le mille.

2) Evita di mangiare in recipienti grandi, ciotole grandi, grandi porzioni. La mente umana ha un potere notevole ed opera in modi misteriosi da scoprire, ma è certo che se si utilizzano piccole ciotole, piccoli piatti, piccoli contenitori, possono influenzare il tuo inconscio per arrivare all’obiettivo.

3) Metti giù la forchetta. In ogni boccone posa la posata che stai utilizzando, così è possibile rallentare in modo significativo il tempo impiegato per mangiare, fornendo allo stomaco la possibilità di sentirsi pieno e allo stesso modo comunicando al tuo cervello che si sta nutrendo. Un’altra tecnica che può avere un effetto simile è quello di prendere un sorso d’acqua tra un boccone e l’altro. Numerosi studi hanno dimostrato che mangiare lentamente si traduce in mangiare di meno.

4) Conosci il nemico! Fai una lista dei prodotti alimentari che sono i tuoi punti deboli. Questi, spesso non sono cibi sani. A volte ci inganniamo nel credere che alcuni alimenti siccome sono sani per natura ci facciano bene in qualunque preparazione elaborata.

Ad esempio, la macedonia di frutta che se mangiata ben condita di zucchero e in quantità esagerate ci farà sicuramente aumentare di peso anziché diminuirlo.

Altre persone invece, hanno dei problemi di porzioni e fanno di tutto per terminare il sacchetto di frutta secca o arachidi in una sola volta, dicendosi, magari che sono più sane della nostra amata nutella.

Ricorda che troppo di qualunque cosa è un male. I colpevoli comuni includono alcol, dolci, fritti e fast food. Se tagli l’acquisto di queste cose, è il primo rettilineo verso la perdita di peso.

Compra solo i pacchetti di piccole dimensioni e mangiali solo una volta ogni tanto, se proprio non resisti.

5) Sostituisci la pasta di grano con cereali integrali e riso. Se si passa ad una alimentazione composta da cereali raffinati (pane bianco, cibo fatto con farina bianca) ad alimenti costituiti da grano integrale (farina d’avena, cereali integrali, pasta da farine integrali, riso e orzo) complessivamente, si perde peso nella zona del ventre, che ti farà essere più sottile.

Non solo la tua pancia piatta ti farà sentire meglio e sarai più motivato riscontrando i tuoi progressi, ma perdere grasso sarà di aiuto per diminuire alcuni fattori di rischio di diabete, malattie cardio vascolari, e alcuni tipi di cancro. Controlla le etichette e assicurati che tutti i cibi a base di cereali siano costituiti da almeno cereali per il 51%.

6) Limita la spesa. Alcune persone hanno maggiore controllo sul portafoglio che sulla loro dieta. Vai avanti, taglia i costi per la spesa sui tuoi “nemici alimentari”. Limita la quantità di denaro da portare nel tuo portafoglio, soprattutto se sei soggetto ad acquisti di “impulso”! Quando vai a fare la spesa, procurati una lista già preparata a casa, e porta solo il denaro sufficiente a coprire tali esigenze. Se la tua famiglia o convivente si dovessero lamentare per l’assenza di cibo “spazzatura”, starete facendo loro un favore sul lungo periodo. Ti ringrazieranno… magari un giorno!

7) Imposta una sveglia che ti possa ricordare di mangiare ogni due ore. Mangia solo quando l’orologio ti dice di mangiare. Tutti ricordano a quelle volte in cui si sentono quei morsi della fame, quelle voglie, e si perlustrano i mobili o se si è per strada si va in cerca di soddisfazione.

Per questo motivo tutti i libri della dieta dicono di evitare di saltare i pasti. Se si mangia ogni due ore, non sarà possibile ottenere tanta fame che ti farà perdere il controllo sul cibo.

Naturalmente, se si mangia l’equivalente di un panino farcito ogni due ore, che è una ricetta per l’obesità, ti stai facendo del male senza tregua! Non sarebbe male, pianificare ciò che si mangia (frullato alle 10, insalata di pollo alle 12, una macedonia senza zucchero alle 14, una fetta di pane integrale con prosciutto, e così via).

Questo comportamento ha il vantaggio di accelerare il metabolismo. Aumentare il tempo tra un pasto e l’altro fa andare il tuo corpo in “modalità di fame”, che rallenta il metabolismo come se l’organismo si debba preparare ad un lungo digiuno. Questo è il motivo per cui il digiuno e il saltare i pasti ti allontana dal tuo obiettivo dimagrante.

Un altro modo utile per riflettere su quest’ultimo aspetto è quello di utilizzare una “scala di fame”. Valuta la tua fame su una scala di giudizi di valore da 0 a 10, dove con 0 indichi la tanta fame e debolezza e 10 è come espressione di massima pienezza che l’unico desiderio è solo quello di sdraiarsi sul letto e digerire. Mangia fino a quando sei a circa 3, che rappresenta quando hai solo un po’ di fame, ma non ti senti affamato.

8) Associa il peso al pagamento di denaro. Se associamo dolore ad una condizione che vogliamo modificare ci rimarrà più semplice cercare una soluzione! Se ti continui a brontolare perché non riesci a perdere peso, impegnati di pagare una ricarica telefonica da 10 euro ad un amico per ogni chilo o chili che non riesci a ridurre al mese.

9) Impegnati in attività aerobiche e pratica sport. Il ballo può essere un buon allenamento aerobico per l’attività fisica e magari per provare qualcosa di diverso. Forse hai smesso di andare in palestra perché è noioso.

Fai qualcosa di unico e preferibilmente che ti coinvolge prendendo un impegno a lungo termine come un contratto annuale e fai quello che ti piace: ballare la salsa, fare corsi di nuoto, la scherma, o le arti marziali. Scegli una scuola o un istruttore che ti piace e magari condividilo con un amico o amica.

Se si hanno difficoltà ad iniziare o mantenere un esercizio di routine, utilizza il lunedì come il giorno per reimpegnarci!
Quando si aumenta il metabolismo nel lungo periodo, i muscoli bruciano più calorie rispetto ai grassi. Ogni cellula del muscolo che si guadagna è come una piccola fabbrica che brucia costantemente le calorie per te, anche durante il sonno.

Non perdere peso troppo in fretta (più di un chilo alla settimana). Perdere rapidamente peso ha i suoi rischi per la salute. Inoltre, spingendo troppo sulle privazioni alimentari può farti sembrare la dieta un incubo. Mentre, se procedi lentamente ma sei costante puoi vincere la tua gara col peso.

Consulta il tuo medico e lo specialista prima di apportare modifiche importanti al proprio stile di vita e se si dispone di una condizione medica delicata. Consultare il medico ti può anche aiutare a escludere eventuali patologie che sono alla causa della tua condizione di eccessivo peso.

Evita diete alla moda come la dieta zuppa di cavolo, il carico di carboidrati, o di proteine, ecc.

Evita di fumare associando la sigaretta alla perdita di peso. Anche se la nicotina sembri che sia un acceleratore del metabolismo, i rischi per la salute superano di gran lunga i benefici.

Aspetta che il tuo metabolismo rallenti. Quando si inizia a limitare l’assunzione di calorie, si perde peso in modo relativamente veloce perché gli elevati bisogni calorici del tuo corpo non sono stati raggiunti. Ma dopo questa fase, anche se non facile, il corpo ha meno massa da trasportare e quindi ha bisogno di meno calorie e al fine di continuare a perdere peso, si dovrà limitare l’apporto calorico ulteriormente al fine di mantenere una differenza tra ciò che il vostro corpo ha bisogno e quello che gli stai fornendo.

Ricorda che essere sano in generale è più importante che perdere peso. Prevenire l’obesità dovrebbe essere paragonata alla prevenzione del diabete o alla prevenzione del cancro o dell’ipertensione. Non fare mai nulla di malsano per perdere peso. Non si vuole sostituire una malattia per un’altra.

Sempre, verifica con il medico la tua volontà di iniziare una dieta, l’ultima cosa che sicuramente vorrai è arrestare la cistifellea o rovinare il tuo tratto gastrointestinale a causa di una scelta di cattiva alimentazione!

Da oggi mi metto a dieta
4.83 (96.67%) 6 votes
Share This