la tua vita è una bella storiaVi siete mai chiesti perché ci piace tanto leggere romanzi, vedere i film o ascoltare le storie?
La risposta è semplice: perché tutto quel che succede è una storia. Anche quando si tratta di un episodio. A qualcuno piacciono le saghe, a qualcuno dei brevi racconti…ma si tratta delle variazioni nel numero dei dettagli, niente di più.

E se tutto è una storia, anche la nostra vita lo è. Ogni vita contiene una storia. La vita in sé è una storia.

Quella realizzata, e quella ancora da realizzare.

L’avete mai considerata in quest’ottica? Vi è mai venuto in mente di osservare la vostra vita come uno spettatore? Distaccarvi e vedere quel che avete vissuto come un film che state guardando? Vi piace questo film?

Per tutti coloro che dedicano un minimo delle proprie energie alla crescita personale arriva prima o poi il momento di decidere se accontentarsi della vita vissuta al momento (anche se insoddisfacente del tutto o in parte, e anche se finora completamente soddisfacente) o decidere di trasformarla creando quella che si desidera vivere davvero (se finora così non è stato).

Il nostro tenore di vita e ricchezza materiale, amore e relazioni, cerchia di amici, denaro, salute, forma fisica, livello di felicità, appagamento e soddisfazione, l’uso dell’intuizione o della razionalità, creatività…tutto è il risultato di una storia che ci siamo raccontati. E che possiamo cambiare. Ovvero, raccontarci una storia diversa. Ma per farlo, dobbiamo prima rompere gli schemi mentali che hanno contribuito a creare proprio quella storia.

Che sia facilissimo farlo, lo sapete bene, è una falsità. Gli schemi mentali ci condizionano in ogni singola scelta che facciamo, e più a lungo li abbiamo perpetrato più potere hanno acquisito, tanto da sembrare le uniche realtà possibili. Ma anche questo, bisogna sottolinearlo, è una falsità.

Sembrano tali semplicemente perché li abbiamo confermati giorno per giorno, sono diventate le nostre credenze per un lungo periodo (nella maggior parte dei casi per tutta la vita). Alcune persone hanno la fortuna di avere un “aiuto” da parte di uno stimolo esterno (le circostanze della vita, un evento particolarmente significativo acnhe apparentemente negativo!) per cambiare la propria storia (di solito sentendosi costretti, almeno all’inizio).

Ovviamente, possiamo cambiare con consapevolezza in qualsiasi momento della nostra vita. Riscrivere la nostra storia. Cambiare la sceneggiatura.

La fine dell’anno, il periodo in cui si fanno i bilanci di tutto, può essere un’occasione per riflettere anche sulla nostra storia di vita. Riflettere su che “storia” ci raccontiamo, che ci influenzino poi nelle scelte quotidiane.

Cosa potrebbe esserci d’aiuto?

Le domande. Le domande sono uno strumento molto potente per orientare la nostra attenzione e guidano la nostra mente. Soprattutto in riferimento al futuro.
Prendiamoci il tempo per riflettere. In silenzio e solitudine – perché è quella la condizione per entrare in contatto con se stessi. E scriviamo, scriviamo, scriviamo…ma anche registrare la propria voce mentre raccontiamo può essere un’idea! Prendiamolo come un gioco! In fondo, anche da bambini abbiamo creato il nostro sceneggiato giocando in questo modo…

Alcune delle domande che possono aiutare per far Autocoaching:
Mi piace la vita che sto vivendo? Cosa mi piace (anche se generalmente non soddisfacente) e cosa non mi piace (anche se generalmente appagante)?
Mi piacciono le persone che mi circondano? Che tipo di persone vorrei avere di più intorno a me e quali invece vorrei allontanare?
Mi appassiona ciò che faccio? Se non dipendesse dai soldi, cosa vorrei esattamente fare?
Che tipo di abitudini mi domina?
Mi piaccio quando mi guardo allo specchio? Cosa vorrei di diverso?
Come sono i miei rapporti sentimentali? Mi piacerebbe cambiare qualcosa?
Se io fossi il protagonista vincente del film, come sarei? Se fossi il protagonista perdente, come sarei?
Se dessi il meglio di me, come andrebbe la storia di questo film? E se dessi il peggio di me?
Quale fine immagino di questo film?

Queste sono solo alcune delle domande possibili. Ampliatele. Inventatevi di nuove. Apritevi ai nuovi scenari! Divertitevi! E raccontate poi nei commenti cosa vi siete raccontati e che effetto vi ha fatto questo gioco!

La tua Vita è una bella Storia?
4.8 (95%) 4 votes
Share This