• La Pnl e il potere della visualizzazione

  • Nonostante io sia un sostenitore del metodo OSA (Obiettivo, Scopo, Azione), ci sono alcune tecniche estremamente efficaci di PNL (Programmazione Neuro Linguistica) che possiamo fare dalla comodità delle nostre poltrone – senza nemmeno muovere un dito, utilizzando lo straordinario potere della visualizzazione. Ad esempio, è possibile praticare il golf, prepararsi a scalare il monte Kilimanjaro, affinare le tue abilità agli scacchi, e ci si può anche preparare per migliorare la tua vita!
    La visualizzazione mentale ci permette di creare la vita come la vogliamo e ci si può preparare per il successo! Per esempio, Natan Sharansky, uno specialista informatico che ha trascorso 9 anni in carcere in URSS dopo essere stato accusato di spionaggio per gli Stati Uniti ha sviluppato tanta esperienza con il potere della visualizzazione. Mentre era in isolamento, visualizzava la sua partita a scacchi mentale, affermando ad un certo punto: “potrei oramai diventare il campione del mondo”. Sorprendentemente, nel 1996, Sharansky ha battuto il campione del mondo di scacchi Garry Kasparov!
    Per esempio, è noto di come una forma di allenamento nella visualizzazione mentale, è stata frequente tra gli atleti sovietici a partire dal 1970 per competere nello sport professionistico. Anche il famosissimo Tiger Woods, ha dichiarato qualche anno fa di fare delle visualizzazioni mentali già dalla prima adolescenza. Atleti di ogni disciplina utilizzano delle immagini vivide altamente dettagliate per coinvolgere tutti i sensi nella loro preparazione mentale. Anche il campione di pugilato dei pesi massimi, Muhammad Ali, ha utilizzato diverse tecniche mentali per migliorare le sue performance sul ring come: “l’affermazione, la visualizzazione, la ripetizione mentale, l’auto-conferma, e forse l’epigramma più potente di valore personale mai pronunciato:”Io sono il più grande”.
    Il nostro cervello – registra che i pensieri producono le stesse tracce mentali come le azioni reali. La nostra mente non distingue una situazione reale da una situazione vividamente immaginata. L’immaginazione mentale incide su molti processi cognitivi del cervello: controllo motorio, attenzione, percezione, progettazione, e la memoria. Così il cervello durante la visualizzazione si sta addestrando per le prestazioni effettive. E’ stato scoperto che l’allenamento mentale può accrescere la motivazione, accrescere la fiducia e l’auto-efficacia, migliorare le prestazioni del nostro cervello, il primo scalino verso il successo per raggiungere una vita migliore!
    Quindi, se gli atleti e i giocatori di scacchi possono utilizzare questa tecnica per migliorare le prestazioni, allo stesso modo, come possiamo migliorare la nostra vita quotidiana? In primo luogo, i risultati evidenziano la forza della connessione mente-corpo, o in altre parole il collegamento tra pensieri e comportamenti – una connessione fondamentale per raggiungere il miglioramento della nostra vita.
    Si deve iniziare stabilendo un obiettivo altamente specifico. Immagina il tuo futuro come se l’obiettivo lo avessi già raggiunto. Chiudi gli occhi e visualizza nella tua mente i “particolari” della tua scena come vorresti che accadesse realmente e quando apri gli occhi cattura qualche dettaglio immaginato e utilizzalo come “ancora” per riagganciarti immediatamente alla tua visualizzazione mentale positiva. Immagina la scena nel modo più dettagliato possibile. Coinvolgi il maggior numero dei cinque sensi (udito, vista, tatto, olfatto, gusto) come puoi, durante la tua visualizzazione. Con chi sei? Quali emozioni percepisci in questo momento? Cosa indossi? C’è un odore nell’aria? Che cosa senti? Qual è il tuo ambiente? Siediti con la schiena dritta quando esegui questa operazione. Fai pratica la notte o al mattino (appena prima / dopo il sonno). Elimina eventuali dubbi, se ti vengono. Ripeti questa pratica spesso. Si combina molto con la meditazione o un’affermazione (ad esempio “Io sono coraggioso, io sono forte”, o prendere in prestito da Muhammad Ali, “Io sono il più grande!”).
    Ora, vi lascio una bella intervista a Roy Martina che ci spiega il potere della visualizzazione.

    La Pnl e il potere della visualizzazione
    5 (100%) 1 vote
  • 8 comments

    ciao pierluigi, complimenti per l'articolo come al solito ogni tuo intervento apre un mondo di possibilità e di domande! Volevo sapere da te se, nello specifico, è possibile e utile applicare una visualizzazione mentale prima di un colloquio di lavoro cercando di immaginare le domande dell'interlocutore e quindi dare delle risposte fittizie. che ne pensi? una domanda pero nasce spontanea: quando visualizzi nel tuo cervello inevitabilmente la situazione è "falsata" dal tuo modo di pensare e dalle tue esperienze, quindi al momento dell'esperienza pratica ci saranno sempre situazioni impreviste che non avevi pensate né preparato. se questo avviene, non può creare sconforto nel momento che ci si sente impreparati per quel determinato evento? non so se mi sono spiegato. senti ma tu fai anche consulenze private? nel caso mi interesserebbe molto.. un saluto e continua cosi!

    Rispondi

    @Jucas, Ciao Jucas, grazie per i complimenti innanzitutto! Certamente, prima di affrontare un colloquio di lavoro può essere funzionale visualizzare la scena, comprese le domande del selezionatore. Però, ed è questa la vera magia, devi visualizzare soprattutto il tuo comportamento, la tua fisiologia (postura diritta, tono di voce, sguardo diritto negli occhi, assertività totale). La visualizzazione va allenata con pratica e pratica, in questo modo le naturali avversità della vita, che generano imprevisti, verranno col tempo ridimensionati, credici! Puoi contattarmi alla mia email di info@crescita-personale.org per le consulenze private. Un abbraccio, Pierluigi D'Alessio

    Rispondi

    Ciao Pierluigi, Sono d'accordo che la pnl in alcuni casi ci può aiutare ad immaginare le cose come vogliamo che accadano. Saluti a tutti!

    Rispondi

    Ciao pierluigi, davvero interessante; non ci avevo effettivamente mai pensato. Un ottima spunto prima dell'o.s.a.

    Rispondi

    @Stefano, Certo Stefano, se ci alleniamo a fare delle visualizzazioni positive automaticamente inizieremo ad essere anche più ottimisti. Il metodo osa (obiettivo, scopo, azione) è funzionale a mettere in pratica il nostro piano di azione. Un abbraccio, Pierluigi D'Alessio

    Rispondi

    Ciao, pre-visualizzare un evento non ne cambierà le caratteristiche ma potrà effettivamente cambiare le risposte che il nostro corpo potrà avere nel momento in cui si trova nella situazione pensata. E' una tecnica di gestione dello stress ampiamente utilizzata ed efficace. Aggiungo che gli psicologi, per far superare "blocchi" causati da persone che ci intimoriscono, consigliano di visualizzare tali soggetti in momenti "imbarazzanti", tipici della vita di tutte le persone...in questo modo si riduce il timore verso questi soggetti potenti o perfetti...o ritenuti tali.

    Rispondi

    @Daniela, Certamente la visualizzazione delle cose ci crea una traccia a livello cerebrale che ci trasferisce analisi, sicurezza e preparazione. Concordo con la tecnica di visualizzare alcune persone che ci incutono timore in situazioni bizzarre o imbarazzanti. A volte per superare la paura di parlare in pubblico, si possono chiudere gli occhi e visualizzare davanti a noi tutto il pubblico in mutante! La risata che ne seguirà ti farà allentare la tensione e cambiare la fisiologia! A presto, Pierluigi D'Alessio

    Rispondi

    Ciao Daniela, Spiegaci meglio il superamento dello stress che ne ho un gran bisogno ultimamente! Grazie, Franca

    Rispondi