i presupposti per una buona relazioneQualche settimana fa, mi ha contattato un mio ex compagno di scuola medie ripescandomi da Facebook, chiedendomi aiuto su alcuni aspetti della sua vita. A quanto ricordavo, ai tempi, aveva un discreto successo con le persone ma evidentemente tutto ciò si era fermato all’età di 12 anni.

Tuttavia, quando ci siamo rivisti, non ho potuto resistere di fare una piccola analisi della sua situazione, chiedendogli domande sulla sua vita e sulle sue abitudini. Dopo qualche domanda, mi ha colpito che in realtà stava avendo dei problemi di relazione con le persone, o forse dovrei dire, dei problemi nel costruire un rapporto.

Oltre a quello che mi stava dicendo, ho anche prestato attenzione al suo  “linguaggio non verbale”. I segnali che emanava erano veramente fuorvianti. Non aveva idea di come questi atteggiamenti colpivano la sua capacità di essere avvicinato e perché la gente che si avvicinava non funzionava bene per lui.
Ho voluto individuare 5 semplici tecniche per la costruzione di rapporto immediato con chiunque si incontra:

1. Non incrociare le braccia quando si parla con qualcuno.
Questo può non sembrare un grande dettaglio, ma l’incrociare le braccia in contesti psicosociali rappresenta un atteggiamento di chiusura. In generale, qualcuno che incrocia le braccia opera una schermatura fisica (proteggere la parte delicata del cuore e dello stomaco, che storicamente durante le battaglie erano oggetto di continui attacchi) ed emotiva dal mondo esterno e dalle altre persone. Quando si costruisce un rapporto, è meglio tenere le braccia sul fianco e ostentare un senso di comfort e di ricettività.

2. Il contatto con gli occhi.
Il contatto con gli occhi è un segno di fiducia e di interesse. Quando si effettua il contatto visivo, si impegnano più di uno dei tuoi sensi nella conversazione che rende più facile costruire un rapporto. E’ più di una abilità, occorre fare pratica per migliorare il contatto visivo con le persone che incontri. Ebbene si, gli occhi sono lo specchio dell’anima!

3. Utilizzare il nome della persona.
Non c’è bisogno di dire il nome dell’interlocutore ogni singolo minuto, ma richiamarlo un paio di volte durante la conversazione.Questo perché il destinatario del messaggio registrerà inconsciamente che si sta parlando direttamente a lui/lei. Il mio amico Frank Merenda lo sa bene! Questa è una parte importante della costruzione di un rapporto. Avete mai notato come un venditore chiede il suo nome prima di presentare la sua proposta? Utilizzare questa semplice tecnica quando si ha una conversazione con qualcuno, ha la capacità di costruire un ponte di collegamento immediato.

4. Il sorriso e la stretta di mano.
E’ facile dimenticare di sorridere quando ti senti nervoso e timido. E’ abbastanza naturale sentirsi nervosi, ma tutto ciò non deve impedirti di sorridere. Se si desidera attirare la gente occorre trasmettere apertura e simpatia – è un ottimo modo di collegamento con la gente. Tutte le relazioni significative iniziano con un sorriso! Pratica il sorriso, non devi esagerare, solo un piccolo sorriso amichevole. Oltre a un sorriso, il contatto fisico con la stretta di mano, è un altro mezzo ben noto per costruire un rapporto. Impegnati in una stretta di mano amichevole ma formale, non troppo stretta ma neanche da pesce lesso.

5. Essere vero e onesto.
Una delle cose migliori che si possa fare quando si cerca di entrare in contatto con qualcuno è essere genuino, vero. Non mettere su un sorriso falso, non fingere il buon umore se non lo sei, non dare un complimento falso, lascia che le cose che dici e fai siano reali ed oneste. L’onestà è la chiave per costruire qualsiasi buona relazione. Fare a qualcuno un vero complimento, avere buone intenzioni, incoraggiare le persone ad agire, ti faranno trovare persone predisposte ad accoglierti e ben volerti.

La chiave per un buon rapporto è quello di identificarsi nell’altro, aprirsi ad essere avvicinato e accessibile, ritrarre un atteggiamento amichevole di ascolto per i potenziali interlocutori. Prova ad evidenziare la somiglianze, scegli di avvicinare le persone che ti permettono di essere te stesso e avrai delle splendide esperienze. Non devi fidarti ma devi sperimentare, ok? E tu sai creare i presupposti per una buona relazione? Quali tecniche utilizzi? Dimmelo nei commenti.

Creare i presupposti per una buona relazione
5 (100%) 6 votes
Share This