Attualmente, non c’è persona che non si lamenti delle proprie uscite a causa delle imposte, della disoccupazione, della crisi. E allora cosa si fa? In attesa di trovare, un modo per aumentare le proprie entrate finanziarie, non rimane  che  risparmiare denaro in modo che dopo un po’ di tempo si avranno dei buoni risultati economici.
Questi sono i 10 punti fondamentali per “proteggere” il proprio reddito dalla crisi:

1)Registra le spese ogni mese. Risparmiare non è così complicato come potrebbe sembrare, ma prima di tagliare le spese, è necessario sapere esattamente dove il denaro va a finire. Per scoprirlo, annota le spese giornaliere che sostieni nel mese. Puoi farlo in un’agenda che puoi portare sempre con te in borsa o in tasca. E’ possibile che avrai delle sorprese! Il caffè che prendi al bar ogni giorno, la bottiglia di acqua che di solito ti concedi, le sigarette che fumi, potresti razionalizzare che a fine mese, tutto ciò ha un costo di almeno 100 euro. Se occorre, via libera all’acqua del rubinetto, al thermos da portare a lavoro per il caffè fatto in casa e soprattutto impegnati a smettere di fumare (quale migliore occasione per migliorare anche la tua salute? Pensa all’investimento per il tuo futuro in termine di benessere). Risparmiare è anche una sfida personale. Poniti l’obiettivo di spendere un po’ meno e risparmiare un po’ di  più ogni mese. Se pensi così, forse avrai più motivazione ad evitare le spese inutili.

2)Paga te stesso per primo. Questo è uno dei principi di Robert T. Kiyosaki, autore del best seller “Padre ricco padre povero“. Il segreto per risparmiare è l’abitudine di dare la priorità a te stesso nei pagamenti. Ciò non significa che devi diventare moroso, ma prima di pagare i creditori pensa a pagare te stesso, o quanto meno non pagare le bollette in anticipo ma alla scadenza. Poniti un obiettivo realistico nel lungo periodo, depositando ogni mese, una quantità fissa di denaro in un conto di deposito. Poniti una scadenza per depositare gli stessi soldi, nello stesso giorno di ogni mese (ad esempio, ogni 10 del mese). Non attendete a depositare i tuoi primi soldi, probabilmente ti accorgerai che ogni mese non è quello buono per iniziare, e avrai sempre una scusa per procrastinare! Il modo più semplice per farlo è quello di pianificare un trasferimento automatico di una parte del tuo stipendio, dal tuo conto corrente ad un conto di deposito. Il tuo obiettivo è quello di rendere fruttuosa un’abitudine, così radicata che, non è più possibile immaginare la vita senza di essa. Alla fine di ogni mese, avrai la soddisfazione di sapere che hai avuto modo per proteggere il tuo futuro e quello della tua famiglia, sicuramente più di prima.

3)Pianifica i tuoi depositi in più fasi. La maggior parte dei fondi pensione integrativi, rappresentano risparmi per l’università dei figli, o altre opzioni di risparmio. Pianifica queste date in modo da trasferire i soldi lo stesso giorno a più conti differenti in base agli obiettivi di risparmio. Se sei un lavoratore autonomo e il denaro ti arriva in modo irregolare, prevedi due date a metà del mese in cui di solito non escono altri soldi dal tuo conto.

4)Ridurre i debiti. A meno che, tu non abbia in mente degli investimenti, in cui hai bisogno di denaro disponibile, come ad esempio, investire in immobili alle aste giudiziarie o investire in oro, tu dovrai abbattere i tuoi debiti, perché questo è uno dei modi migliori per risparmiare soldi riducendo gli interessi da pagare sulla maggior parte dei prestiti e mutui. Il più grande debito e più a lungo termine, spesso è quello del mutuo per la casa.

5)Acquista i generi alimentari dal produttore o al mercato. Oramai, quasi tutti conoscono la rete dei GAS (gruppi di acquisto solidali), essi offrono la possibilità di acquistare direttamente dal produttore, saltando il processo della Grande Distribuzione Organizzata. Altra opzione per risparmiare è: o andare al mercato generale nella giornata dove vi è il libero accesso al pubblico, oppure recati al mercato rionale per fare la spesa verso l’ora di chiusura, quando i prezzi iniziano a scendere, perché il venditore cercerà di non riportarsi la merce a casa!

6)Motivati con un obiettivo specifico. Decidi  di che cosa hai  realmente  bisogno (un divano nuovo, un ipod, una vacanza) e verifica quanto costa in più siti internet o negozi. Dopo, preparati un obiettivo realistico, per esempio, sei mesi per risparmiare 600 euro in più rispetto allo scorso anno. Ogni volta che potresti acquistare un paio di scarpe nuove o comprare al tuo bambino un giocattolo, che non ha realmente bisogno, guarda il tuo obiettivo e chiediti se necessario oppure rappresenta un capriccio.

7)Risparmia sulle bollette cambiando le abitudini. Se modifichiamo le nostre abitudini, modifichiamo il nostro comportamento e col tempo, anche il nostro carattere. Risparmia l’acqua chiudendo il rubinetto quando non ne hai bisogno: quando ti lavi i denti, alcuni consumano sino a 15 lt di acqua quando ne basterebbero 2 bicchieri, altri quando lavano i piatti, hanno l’abitudine di lasciare il rubinetto dell’acqua in continua erogazione, quando basterebbe riempire una vasca di acqua del lavello, insaponarli e poi risciacquarli tutti assieme. Per la corrente elettrica invece, non lasciare i led accesi delle varie apparecchiature che pur poco ma consumano energia inutile. Quando sei in casa, spegni le luci delle stanze quando vi esci! Per quanto concerne il gas per il riscaldamento, vestiti un po’ più pesante e abbassa di qualche grado la temperatura, evitando le frequenti accensioni e spegnimenti di caldaia che producono maggiori costi per tornare alla temperatura ideale. Per il discorso del telefono, segui le offerte dell’operatore, evita telefonate inutili, piuttosto scrivi degli sms, che sempre più spesso sono gratis.

8)Torna a fare il bambino e riempi un salvadanaio con gli spiccioli. Metti un grosso salvadanaio con la bocca stretta (quindi che non puoi mettere la mano dentro) in un luogo ben visibile, ed ogni sera vuota le monete che hai nel portafogli. Quando sarà pieno, quelle monetine ti daranno un grande aiuto inaspettato. Dopo pochi mesi, questi soldi possono essere sufficienti a pagare il bollo dell’auto o i regali di Natale, la palestra, per esempio. 9)Salva le tue entrate extra. Ogni volta che ricevi dei soldi extra, ad esempio, un rimborso d’imposta, un premio, un pagamento che è atteso da tempo, o un regalo in denaro, depositali nel tuo conto di deposito. Oppure, se hai debiti, usali per pagare  debiti  o  effettuare un pagamento extra per il mutuo (per ridurre l’importo degli interessi da pagare nel corso degli anni).

10)Taglia il costo della benzina. La benzina ad oggi è il costo più percepito e quindi meno si usa l’auto, più si risparmia. Se non è possibile comprare una macchina che utilizza meno carburante o gpl, prova a guidarla di meno. Alcune mamme e papà fanno il carpooling per raccogliere i bambini dall’asilo nido o con i colleghi per andare e tornare dal lavoro. Pianifica i giri da fare, come se fossi un corriere, in modo da poter ottimizzare i costi di trasporto per effettuare maggiori commissioni nella stessa area. Quando è possibile, recati a piedi, da un negozio all’altro o utilizza i mezzi pubblici. E per la vostra prossima vacanza, prendi in considerazione un viaggio in una località vicina o facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici. Adesso, tocca a noi trovare i prodotti che vogliamo al prezzo più basso e conveniente, basta soltanto darsi un po’ da fare. Se vuoi veramente l’aumento di stipendio, dattelo da solo: risparmia sempre su tutti gli acquisti. Da oggi è molto più facile e rapido, dipende soltanto da te.


CLICCA QUI SE VUOI IMMEDIATAMENTE AVERE MAGGIORE RICCHEZZA ATTRAVERSO MANUALI E COACHING!


E tu, cosa stai facendo per risparmiare del denaro? Fammi sapere nei commenti.

Come risparmiare soldi in tempo di crisi
5 (100%) 13 votes
Share This