Aiuto! Io sono timido!

Se la timidezza è il problema principale della tua vita e non te ne dai pace, allora sei una persona fortunata perché la timidezza è uno dei più facili disturbi personali che si possono superare.

Se sei timido probabilmente tendi ad evitare di parlare o di interagire con le persone il più possibile in modo da non avere imbarazzo o eviti di dire qualcosa che alla gente non può piacere.

Anche se si riesce a godere della compagnia delle altre persone sarà difficile dire una parola pur essendo con loro o comunque noti che gli altri ti vorrebbero più partecipe, comunicativo e magari più loquace.

I 4 passi per superare la timidezza

La tua timidezza può essere causata da diversi motivi. Quello che segue è un elenco di suggerimenti che possono aiutarti a superare la timidezza:

• Pratica:

Ebbene si, come spesso mi accade di verificare, l’esperienza è la sola cosa che ti fa crescere e superare i problemi. Se pensi che questo passo non sia proficuo, allora devi capire che questo è il metodo più efficace per superare la tua timidezza.

Pratica il parlare con la gente che non conosci bene o ancora meglio con persone che non conosci affatto! Chiaro che, se sei una persona timida allora molto probabilmente troverai molto difficile l’approccio a qualcuno che non conosci.

Sembra molto difficile perché non hai provato abbastanza a farlo, inizia ora a sforzarti di parlare in qualsiasi circostanza. È necessario anche farlo con i tuoi amici. Cercare di parlare più di quanto sei abituato. Sarà difficile all’inizio, ma fino a quando non entri nell’ottica che questo è un esercizio e piano piano ti renderai conto che ti piacerà vederti come una persona diversa.

La cosa incredibile di questo metodo è che alcune persone tendono a cambiarsi totalmente verso la loquacità e la spigliatezza dopo aver fatto pratica e diventano persone molto socievoli!

Esci dalla tua zona di comfort e mettiti in gioco verso il nuovo e verso gli sconosciuti!!!E’ pratica!

• Sbarazzarsi del senso di inferiorità:

A volte alla base della tua timidezza può esserci un complesso di inferiorità (sensazione di inferiorità rispetto ai tuoi coetanei) che è stato creato durante l’infanzia e ti è rimasto nella mente. In questo caso la rimozione della timidezza richiede un ulteriore passaggio che è sbarazzarsi di quel complesso di inferiorità.

A proposito, se hai solo fatto pratica ma non ti sei sbarazzato del tua senso di inferiorità sarà comunque più duro riuscire a diventare una persona socievole, perchè dentro te stesso continuerai a sentirti inferiore anche se nessuno se ne accorge.

• Costruire la fiducia in sé stessi:

Nella vita pratica, una delle cause famose della timidezza è la mancanza di fiducia in se stessi.

Puoi avere paura di parlare perché non sei sicuro di quello che gli altri penseranno di te. La soluzione è semplice, basta iniziare da ora a costruire la tua fiducia in te stesso ed essere possibilista sulle tua abilità: tutti abbiamo delle abilità, devi solo scoprirle! Così riuscirai a superare la timidezza in pochissimo tempo.

Una cosa da scardinare legata alla fiducia in te stesso sta nel fatto di mettere le persone al primo posto, anche prima della tua propria vita.

Una ipotesi potrebbe essere tentare di accontentare tutti dando ragione al prossimo e di conseguenza analizzare quello che stai per dire centinaia di volte al fine di assicurare che tutti intorno a voi potranno dire se sei ok.

Svegliati! Questo non è un mondo perfetto! Non puoi rendere tutti felici e far si che gli altri influiscano sui tuoi pensieri al punto di far decidere loro se tu puoi parlare o meno!

• Controlla il tuo stesso discorso:

Un’altra cosa che gioca un ruolo importante nella timidezza è sempre più parlare di sé in forma negativa: attento a come ti parli. Parlare di sé sono le cose che dici e le parole che usi quando parli a te stesso, il tuo dialogo interno.

Esempi di parlarsi a sé in modi negativi sono: “Non voglio parlare adesso, rideranno di me” o “So che li annoierò, se racconterò la mia storia”. Utilizzare un dialogo interno positivo, invece di uno negativo, è superabile usando un metodo chiamato CBT (terapia cognitivo-comportamentale), questo metodo ti aiuterà a controllare i tuoi pensieri negativi e le tue credenze limitanti e ti aiuterà controllare il comportamento indesiderato (che è la timidezza in questo caso).


CLICCA QUI SE VUOI RISOLVERE IMMEDIATAMENTE I TUOI PROBLEMI DI AUTOSTIMA ATTRAVERSO MANUALI E COACHING!


Concludo questo articolo con un pensiero molto caro al sottoscritto sulla timidezza: tutti in qualche modo siamo timidi a seconda dei momenti e delle circostanze, la differenza tra chi lo è di più e chi lo è di meno risiede esclusivamente nella pratica e nell’allenamento. Quindi se ti ritieni timido non ti preoccupare, inizia a cercarti persone e situazioni che ti possono far uscire dalla tua zona di comfort e comportati come se non lo fossi più cambiando la tua fisiologia. In questo video Roberto Re ci fa capire cosa è la zona di comfort.

 

 

Scacco matto alla timidezza in 4 passi
4.6 (92.73%) 11 votes
Share This