Uno dei problemi più comuni è la procrastinazione: sappiamo quello che vogliamo fare e bisogna fare, ma spesso si finisce per passare ore e ore facendo altro o rinviando i nostri obiettivi, correndo il rischio di non riuscire ad ottenere le cose per noi più importanti.
Il nostro senso di autostima può così venire meno.

Che cosa si può quindi fare per superare la pigrizia o la paura che non ci permette di agire?

In questi 7 punti, potrai smettere di procrastinare e iniziare a vivere la vita che meriti, gestendo le tue risorse e il tuo tempo essendo produttivo e soddisfatto:
1. Smetti di pensare troppo, inizia a fare.

Pensare troppo a lungo per fare una cosa può diventare spesso la tua rovina, un po’ di pianificazione può certamente aiutare ad avere la giusta strategia per lavorare su un progetto, ma il pensare e il pianificare troppo tende ad avere l’effetto opposto, a cullarti nel tuo immobilismo.

Non esiste un “piano perfetto”, senza errori, dove non ci sarà alcun dolore o difficoltà. Non bisogna quindi aver paura di sbagliare, ma piuttosto imparare dai propri errori, senza scoraggiarsi. Non esistono fallimenti ma solo esperienze!

2. Non concepire le cose come impossibili.

Siamo gli esseri viventi più evoluti e straordinari, pertanto non c’è nulla che ci può limitare. Credi in te stesso, credi nelle tue qualità, individuale, allenale, sfruttale. Sii ottimista e positivo, scegli dei mentori, un coach, vivrai meglio e scoprirai che la felicità è contagiosa.

3. Fai il primo passo.
Quando si inizia a guardare troppo lontano nel futuro, qualsiasi attività o progetto può sembrare quasi impossibile e così ci si arresta, ci si demotiva.

Questo è uno dei motivi per cui è bene pianificare il futuro, ma poi è necessario spostare l’attenzione all’oggi e al momento presente,  concentrandosi sul “qui ed ora” e “fare il primo passo”; arrivera’ poi da sé quello successivo e quello dopo ancora. Una maratona di 42 km si porta a termine soltanto 1 km alla volta!

4. Inizia con il compito più difficile.
Spesso abbiamo l’abitudine a rimandare “a dopo” le cose che meno ci piacciono. In questo modo cerchiamo di esimerci dai compiti difficili, sbagliatissimo! Vai contro corrente e inizia a fare le cose difficili, le cose che più ti mettono alla prova, sfida le tue avversità!

Una tecnica per fare le cose che meno ci piacciono sta nell’associarci vicino qualcosa di positivo e soddisfacente per noi, in modo che il compito meno gradevole sia compensato da qualcos’altro più attraente! Ad esempio, fai fatica ad andare regolarmente in palestra? Cerca di andarci in compagnia, oppure associala a qualcosa di gratificante come potrebbe essere farsi una sauna o un bagno turco!

5. Prendi una decisione. Qualsiasi decisione.

E’ solo con il primo passo che la decisione prende forma! Decidi tu prima che siano gli altri o le situazioni a decidere per te!
“L’unico uomo che non commette mai errori, è l’uomo che non fa mai errori.”(Theodore Roosevelt)

6. Affronta la tua paura.

Procrastinare è la conseguenza dell’avere paura di non raggiungere gli obiettivi, ma il non agire crea comunque in noi un senso di frustrazione e insoddisfazione. Proviamo quindi a pensare che agendo si possono aprire diverse possibilità per la nostra vita.

7. “Non c’è nulla di così faticoso come sostenere l’eterno peso di un compito non concluso”(William James)

Gran parte dello stress che le persone si sentono non deriva dall’avere troppo da fare, ma dal non agire o dal non finire quello che è stato iniziato.
Inizia quindi a realizzare qualcosa che può farti stare bene e persegui l’obiettivo senza scoraggiarti alle prime difficoltà.

Rispondimi nei commenti “Stai procrastinando su qualcosa?”

Smettere di procrastinare
5 (100%) 6 votes
Share This