dipendenza da giocoL’attività del gioco ha accompagnato l’uomo da sempre. Ogni cultura ha sviluppato diverse forme di intrattenimento, a cui hanno aggiunto la possibilità di scommettere. Con l’evoluzione del gioco chiunque può avere accesso alla grande varietà di modi per scommettere su diverse attività, con l’errata percezione di fare soldi velocemente e facilmente. La facilità di accesso e l’incessante pubblicità di tali giochi (casinò, scommesse sportive, lotterie, lotterie veloci, carte, dadi, slot machine, ecc .), sommate a variabili personali e sociali, prevedono che sempre più persone abbiano delle vere e proprie dipendenze dal gioco d’azzardo.
I segnali di allarme che indicano che potremmo essere di fronte ad un problema di gioco d’azzardo patologico sono affrontate dalle seguenti domande:
– Hai un problema nella frequenza per il gioco o fai di tutto per ottenere i soldi per il gioco d’azzardo?
– Tendi a scommettere più di quello che avevi inizialmente previsto e/o aumenti progressivamente il tempo trascorso a giocare?
– Hai una sensazione di irrequietezza e irritabilità in situazioni in cui non puoi giocare, praticamente una vera e propria sindrome da astinenza?
– Perdi del denaro a causa del gioco e cerchi di recuperare le perdite, investendo più soldi?
– Manifesti degli stati emotivi attraverso l’ansia e la depressione?
– Hai difficoltà nelle relazioni familiari, amicizie e persino sul posto di lavoro?
– Inizi a contrarre debiti verso familiari, amici o colleghi di lavoro?
– In alcuni casi, commetteresti dei crimini e furti per il gioco?
– Consumi alcool a volte per trovare una scusa per giocare o dopo una giornata di gioco deludente?

Uno dei primi passi da fare è metterti davanti alla consapevolezza che effettivamente possiedi questo problema. Da qui inizia a fare il punto della situazione per quanto riguardano i seguenti aspetti: i debiti, gli stati d’animo, i tuoi pensieri sul gioco, come vedi la tua famiglia e gli amici, come ti vedono questi ultimi a causa del gioco. Se dopo tutto ciò, riconosci che hai questo problema perché risponde alla maggior parte delle caratteristiche citate, è indispensabile contattare uno specialista psicologo o un centro specializzato di recupero di questa nuova forma di dipendenza. Do oggi dovrai cominciare a progettare obiettivi in tutti i settori importanti della tua vita e ritrovare l’entusiasmo per le cose, per la famiglia, per gli amici, per il tempo libero, per la tua salute.

Gli interventi che probabilmente dovrai evidenziare sono:

• I fattori che ti hanno portato a giocare compulsivamente. Qual è il pensiero magico del giocatore, come ad esempio indossare una certa maglia per pensare irrazionalmente che questo sarà un giorno speciale.
• Conoscere il percorso cognitivo – comportamentale focalizzando l’attenzione sulle strategie per ridurre l’ansia e gestire lo stress, intervenire per ottenere la stabilità emotiva e dalla depressione. Cambiare i pensieri fuorivianti sulla vita in generale e il particolare gioco. Come gestire le situazioni di conflitto, gestire il denaro e il debito. Cercare di migliorare le abilità sociali per rompere l’isolamento e la solitudine. Pianificare la gestione del tempo e trovare attività alternative, come ad esempio il volontariato. Rafforzare l’autostima e per prevenire le ricadute. Coinvolgere la famiglia per facilitare il controllo del gioco e ridurre i rischi. E’ anche importante conoscere e condividere l’esperienza degli altri che hanno vissuto questa situazione e sono riusciti a smettere di giocare.
• Restare compatti con la famiglia. E’ molto importante che sia tu che la tua famiglia siate coinvolti nel trattamento di recupero. Imparare a prevenire le ricadute e affrontarle nel caso in cui si verificano.

Proprio in questo periodo sempre più persone manifestano questo disturbo comportamentale, soprattutto in periodi in cui la ricchezza è più difficile da raggiungere! Lo scopo di questo articolo è sensibilizzare più persone verso questo problema, e tu come puoi aiutare te stesso o qualcuno a fare il primo passo verso la sua indipendenza da gioco?

Superare la dipendenza da gioco
5 (100%) 6 votes
Share This