Possiamo imparare sempre molto dalla saggezza popolare. Spesso nei locali pubblici mi capita di leggere dei veri e propri messaggi illuminanti. L’altro giorno però, ha catturato la mia attenzione questo messaggio presente  in un bar vicino al mio Coaching Center di Milano:

“Un sorriso non costa nulla, ma vale molto. Arricchisce chi lo riceve e chi lo dona. Non dura che un istante, ma il suo valore è a volte eterno. Nessuno è tanto ricco da poterne fare a meno, e nessuno è talmente povero da non poterlo dare.
In casa porta felicità, nella fatica infonde coraggio. Un sorriso è un segno di amicizia, un bene che non si può comprare, ma solo donare.
Se voi incontrerete chi un sorriso non sa dare, donatelo voi. Perché nessuno ha tanto bisogno di un sorriso come colui che ad altri darlo non sa.”

Il sorriso è applicabile anche alla leadership per la sua grande capacità di influenzare gli altri. Un compito del leader, oltre a saper guidare le persone, è anche quello di accompagnare le persone ad essere ispiriate a 360 gradi ed allenarle verso il miglioramento, e tutto questo, utilizzando l’arma più naturale e sana che esista: il sorriso.

Riuscite ad immaginare un leader che è sempre arrabbiato, o che non sorride mai o raramente? Certo che ci sono stati e lo saranno, ma costerebbe molto di più seguirli, e sono sicuro che avrebbero ottenuto molto di più, se avessero sorriso.

Inoltre, sorridere è uno degli elementi più importanti per generare influenza e persuasione, perché precede e accompagna tutte le altre caratteristiche.

Il sorriso, può essere l’arma segreta della leadership. Il sorriso è uno degli elementi più importanti che ha un leader per influenzare gli altri ancora prima di parlare. Mentre comunichi, sorridi. Quando dici arrivederci, sorridi. A meno che tu non voglia mostrare la tua rabbia a qualcuno, sorridi sermpre.

Hai pensato alle poche volte che sorridiamo per tutto il giorno? E non ha senso, perché abbiamo mille ragioni per sorridere, anche se la nostra mente avrebbe mille motivi per trovare degli elementi negativi per non farlo. Più sorridiamo, più realizzeremo simpatia, ti invito pertanto da oggi in poi e per 21 giorni a trovare delle ragioni per farlo elencando tutte le cose positive che hai. Inoltre, approcciati ad almeno una persona al giorno sconosciuta col sorriso.

Per fare questo esercizio, può aiutarti un quaderno e fare una lista di questi motivi, e di tanto in tanto, rileggere l’intera lista. Vedrai come in pochissimi giorni diventerai consapevole delle quantità di cose e situazioni per cui dovresti essere grato.

Il potere che ha un sorriso è indiscutibile, e incalcolabile, quindi nella nostra agenda, dovremmo avere come primo compito della giornata, assicurarci di sorridere alla maggior parte delle persone con cui interagiamo nel corso della giornata.

Ricorda che sarà molto alto, il prezzo che pagherai per la tua incapacità di non sorridere, professionalmente e personalmente, perché dal momento che viviamo costantemente interagendo con altre persone, e che l’espressione facciale amichevole, apre molte porte se è veramente sincero.

Certo, quando sorridi, ricorda che quando è reale, sorridi con tutto il tuo viso, esprimendolo anche con i tuoi occhi.

Cosa ne pensi dell’importanza di sorridere, di guidare gli altri o di influenzarli anche in questo modo? Pensi che si possano ottenere risultati migliori se lo facciamo?

Lascia nei commenti le tue impressioni. E se ti è piaciuto questo contenuto, ti invito a condividerlo sui social network in modo che tante altre persone capiranno l’importanza del sorriso e inizieranno a diffonderlo di più.

Puoi immaginare di uscire un giorno, e vedere che tutti quelli con cui interagisci, ti sorrideranno?

La tua arma migliore: il sorriso
5 (100%) 7 votes
CHIUDI
CLOSE
Share This