La saggezza, spesso viene associata alla nostra età anagrafica, ma in realtà, non è data dagli anni: è data dall’apprendimento, dalla conoscenza che è frutto di esperienze vissute.

Se il Dalai lama avesse passato otto ore al giorno a guardare la televisione, probabilmente ne avrebbe saputo molto meno.

Naturale comprendere che la saggezza si forma come stalattiti in una grotta: giorno dopo giorno.

Come aumentare la saggezza?

La chiave è nelle semplici abitudini quotidiane. Scriviamone alcuni.

1. “Non andare a letto senza aver imparato una cosa in più”.

Un altro detto popolare, sì, ma va fatto, allo scopo di imparare ogni giorno qualcosa di nuovo: una parola, un’espressione, un nome, una ricetta…

Leggere, guardare documentari o seguire corsi non basta. Devi conservare alcuni piccoli dati coscienziosamente. Hai voglia?

2. Fai esercizio mentale.

Inizia a dire addio alla comodità e sfidiamo la mente: un cruciverba, il manuale di istruzioni di un elettrodomestico moderno, un articolo di difficile comprensione…

C’è chi ha paura di affrontare il difficile, non solo per la fatica, ma per la paura di non capire nulla e di sentirsi goffo.

Ma quelle piccole sfide sono necessarie per mantenere il tuo cervello in perfetta forma.

3. Ricorda ciò che hai imparato.

“Sapere è ricordare”, come diceva Aristotele.

Facciamo uno sforzo per ricordare ciò che abbiamo imparato e, cosa più importante, usiamo quella conoscenza quando possibile.

Un modo per usare questa conoscenza è cercare connessioni. In altre parole, connettere il nuovo che stiamo imparando con qualcosa che già sappiamo.

In questo modo vinciamo due volte: manteniamo fresco ciò che sappiamo e ci costa meno imparare ciò che è nuovo.

Ad esempio, se impariamo una nuova parola possiamo collegarla con un’altra che già conosciamo o con un’immagine.

Diciamo che oggi impariamo la parola “pleonastico”. A cosa la associamo? Mi viene in mente l’onomastico, che per me ad esempio il festeggiamento è superfluo e quindi ecco la mia associazione con il proprio significato. Facile vero?

4. Pratica un hobby.

L’apprendimento non deve essere legato a uno sforzo ostile. Quando svolgiamo un hobby di un’attività che amiamo, impariamo e ci divertiamo allo stesso tempo. Se fai qualcosa dimenticandoti l’orologio sei sulla strada giusta!

5. Pensa positivo.

Paura, stress e preoccupazioni varie costituiscono un gruppo di nemici dell’apprendimento, quando attraversano la nostra mente e non ci permettono di concentrarci su ciò che è produttivo.

Avere questi elementi a bada ci farà imparare di più e meglio, oltre ad essere un beneficio per la salute.

6. Mangia bene.

Cioè, fai in modo di garantire che la nostra dieta sia la più equilibrata possibile. Ciò fa sì che anche il nostro cervello funzioni correttamente.

7. Avere uno stile di vita attivo.

L’esercizio fisico è necessario per mantenere la mente e il corpo in forma. Ma la cosa non finisce qui.

È necessario essere dinamici anche in altri ambiti: nelle nostre relazioni personali, nelle nuove attività, nei progetti in sospeso, ecc.

Azione e movimento, amici!

5/5 - (1 vote)
CHIUDI
CHIUDI
Share This