L’uomo è un essere sociale, e la nostra vita si svolge sostanzialmente attraverso le relazioni. Che siano parentali, amicali, lavorative o sentimentali, giocano sempre un ruolo importante.

Generalmente, ciascuno di noi ambisce alle relazioni soddisfacenti e gratificanti. Per averle, una buona autostima è determinante.

La bassa autostima è quella che ci fa mantenere dei rapporti insoddisfacenti, quando non distruttivi. Inoltre, la bassa autostima può impedirci del tutto o parzialmente di stabilire le nuove conoscenze e nuovi rapporti e può deteriorare i rapporti in essere, facendo soffrire noi stessi e coloro con i quali ci rapportiamo.

Una buona autostima non garantisce di per sé la felicità nei rapporti, ma aiuta a interrompere i rapporti nei quali non ci sentiamo soddisfatti, oltre che capire di che cosa abbiamo bisogno per sentirci soddisfatti: quali sono i nostri autentici bisogni e desideri.

Come si comporta nei rapporti una persona con l’autostima alta?

Ecco gli 11 punti dove l’Autostima agisce positivamente nelle relazioni:

1. Non cerca di compiacere l’altro e non si chiede continuamente se piace così com’è. Non dipende dall’opinione delle altre persone.

2. Non dubita del proprio valore e del fatto di meritare l’affetto. Di conseguenza, non assilla mai con le domande e richieste di rassicurazione e di conferme. Le gratificazioni da parte degli altri arrivano senza cercarle.

3. Capisce che alcuni rapporti finiscono, semplicemente perché arriva il tempo di finirli, e non se ne fa una colpa o dispiacere per incolpare altro. Accetta e lascia andare.

4. Si sente responsabile soltanto per i propri bisogni e le proprie emozioni, e non per quelli dell’altra persona.

5. Stabilisce dei confini chiari e salutari: sa cosa permette e cosa no e non mente né a se stessa, né agli altri. Non tollera la mancanza di rispetto, né manca di rispetto.

6. Mantiene una certa indipendenza nei rapporti, non arrivando mai alla simbiosi, di qualsiasi tipo di rapporto si tratti. Lascia lo spazio per coltivare gli altri rapporti, i propri interessi diversi dall’altro, il tempo per sé.

7. Ha fiducia nelle proprie capacità decisive e prende la responsabilità per le conseguenze delle proprie decisioni.

8. Non si pone mai nel ruolo della vittima nei confronti dell’altra persona. Affronta ciò che non va e se serve chiude il rapporto, ma non rimane mai in un rapporto insoddisfacente sentendosi una vittima.

9. Non si vanta, facendo svalorizzare altro. Sa valorizzare il buono in se stesso e nell’altro.

10. Non idealizza il rapporto, ma lo accetta così com’è, cercando contemporaneamente di contribuire al suo costante miglioramento ed evoluzione.

11. Sceglie attentamente con chi stabilire un rapporto, ascoltando sia la ragione che il sentimento.

E tu, come ti comporti nei tuoi rapporti e come li gestisci? Dimmelo nei commenti!

Autostima e relazioni
4.4 (88.89%) 9 votes
CHIUDI
CLOSE
Share This