Chi sono io veramente? 10 domande che devi farti per riprendere in mano la tua vita.

Nasciamo come siamo? Oppure diventiamo ciò che siamo? La nostra vita è tutta tracciata? Oppure agiamo in base al nostro destino? Tante domande filosofiche che portano alla stessa domanda: chi sono veramente?

La conoscenza di sé è fondamentale per fare le tue scelte, lottare per i tuoi valori, perseguire i tuoi obiettivi e la tua missione di vita

In questo articolo ti farò 10 domande molto concrete per conoscerti meglio e aiutarti a riconnettermi con te.

Migliora la tua conoscenza di te stesso in 10 domande

1. Chi saresti se non potessi fallire?

La paura di fallire terrorizza tutti noi. Ci impedisce di seguire i nostri desideri più profondi e di perseguire i nostri sogni.

Ma allora, cosa accadrebbe se il fallimento non esistesse? Se fossi sicuro di poter realizzare tutto ciò che sogni, cosa faresti? Immagina la vita che avresti. Scommetto che sarebbe radicalmente diverso! Saresti sicuramente più coraggioso e creativo. Lasceresti dietro di te pensieri negativi e paura del rifiuto. Riconnettiti di più e consapevolmente con il tuo bambino interiore, colui che crede ancora che tutto sia possibile e che niente e nessuno possa fermarti! E se commettessi degli errori? Beh, perdonati perché nessuna azione può essere perfetta, non sbaglia mai chi non agisce!

2. Come ti presenteresti in 60 secondi?

Gil inglesi utilizzano questa tecnica per far colpo su una persona in situazioni dove il tempo è ristretto. La chiamano non a caso: “Elevator pitch”.

Potresti essere tentato di descrivere cosa fai per lavoro, ma per questo esercizio voglio che tu vada oltre.

Qual è il tuo carattere, la tua personalità? Come stai fisicamente? Come ti descrivono i tuoi amici? Anche se è più facile descrivere gli aspetti negativi quando parliamo di noi stessi, sforzati di trovare la maggior parte degli elementi positivi. Quali sono i tuoi valori? Cos’è veramente importante per te? L’idea è che la persona con cui stai parlando (immaginaria) capisca davvero chi sei. Allo stesso tempo, avrai anche una migliore conoscenza di te stesso.

3. Come ti piacerebbe descriverti?

Pensa alla persona che vorresti essere. La versione ideale di te stesso. La personalità e il carattere che vorresti avere. I tuoi valori fondamentali. Forse hai persone oppure personaggi del passato che ti ispirano. Quali sono le cose che li differenziano e che ammiri in loro? Avere chiaro il tipo di persona che vuoi diventare ti permetterà di conoscerti meglio ed evolvere nella giusta direzione.

4. Cosa ti rende felice?

Possono essere attività, luoghi, persone, animali, situazioni, musica… Non pensare a cosa ti rendeva felice prima, perché noi cambiamo e anche i nostri interessi cambiano nel tempo. Fatti questa domanda adesso: per scoprire cosa ti rende davvero felice, prova a riconnetterti con il tuo corpo. Osserva i tuoi sentimenti mentre svolgi un’attività o parli con una persona. Se provi sensazioni piuttosto piacevoli, se ti senti leggero, allora è un buon segno e probabilmente questa cosa ti rende felice.

5. Cosa non ti piace?

Al contrario, cosa non ti piace? Ci sono cose, persone o situazioni che non ti piacciono, che ti mettono a disagio o addirittura ti fanno sentire bloccato nella tua vita? Cosa ti stressa o ti dà sensazioni spiacevoli nel tuo corpo?

6. Se il denaro non fosse un problema, vivresti diversamente?

Nelle nostre società capitaliste, il denaro ha preso un posto colossale. Gli prestiamo molta attenzione e spesso è un fattore chiave nelle nostre decisioni.

Odi il tuo lavoro ma hai un buon stipendio? Ci penserai sicuramente due volte prima di cambiare lavoro. Sogni di aprire un ristorante? Sì, ma richiede un investimento iniziale enorme! Ti piacerebbe guadagnarti da vivere con i tuoi disegni? Va tutto bene, ma non ti ripagherà la vacanza alle Maldive (o almeno questo è quello che pensi!). Eppure, se pensassi a cosa vuoi fare veramente della tua vita, senza tenere in considerazione l’aspetto finanziario, capiresti di più chi sei veramente nel profondo e per cosa sei su questa Terra.

Se non percepissi uno stipendio per il lavoro che fai, lo faresti lo stesso magari in misura ridotta oppure per niente?

7. Cosa fai fuori dal lavoro?

Ancora una volta, il lavoro non ti definisce del tutto. Elenca cosa fai fuori dal lavoro che ti dà energia e motivazione. Quelle cose che danno senso alla tua vita. Uno sport? Un’attività creativa? Fare volontariato in un’associazione? Se non riesci a trovare nulla, pensa a cosa ti piacerebbe fare.

8. Con chi trascorri più tempo? Con che tipo di persona ti piacerebbe stare?

La qualità delle nostre vite è direttamente proporzionale alla qualità delle nostre relazioni. Nell’ambiente del Coaching, infatti, siamo la media delle 5 persone con cui trascorriamo più tempo.

Questo ha senso perché tendiamo ad essere vicini a persone simili a noi. È quindi un ottimo esercizio di conoscenza di sé osservare chi ti circonda. età.

Loro chi sono? Cosa stanno facendo? Come agiscono? Come parlano? Come si vestono? Quanto guadagnano?

Se pensi che queste persone non siano come te o come la persona che vorresti essere, allora pensa al tipo di persona con cui vorresti stare. Questo sarà molto rivelatore di chi vuoi diventare.

9. Come vuoi che le persone ti ricordino?

Come vuoi che le persone ti ricordino come uomo, donna, fratello, sorella, padre, madre, amico, amica, collega, capo… Rispondendo a questa domanda vedrai emergere i tuoi valori fondamentali, per cosa lotti ogni giorno, per cosa è veramente importante per te. Raggiungerai così una conoscenza superiore di te stesso che ti permetterà di allineare le tue azioni e le tue parole con ciò che vuoi irradiare attorno a te.

10. Che impatto hai o desideri avere su chi ti è vicino?

Oltre a come vuoi che le persone ti ricordino, pensa all’impatto che vuoi avere su chi ti è vicino. Parte dell’avere una vita significativa è essere utile agli altri. Cosa dai agli altri? Cosa influenza chi ti è vicino nel tuo modo di essere o nelle tue azioni? Offri supporto, amore, una spalla su cui piangere? Sei presente emotivamente, fisicamente o materialmente per chi ti circonda?

Ora pensa in grande. Che impatto ha la tua presenza sulla Terra? Forse attraverso il tuo lavoro o le tue ore di volontariato? Aiutando direttamente o indirettamente le persone bisognose? Coinvolgendoti nella tua comunità? O semplicemente sorridendo o avendo una mentalità aperta? Esistono 1000 modi per avere un impatto positivo sul mondo e forse oggi leggendo questo articolo hai iniziato a trovare 1 spunto in più per vivere meglio la tua vita.