Molti di noi trascorre gran parte della giornata a casa, e negli ultimi due anni abbiamo rivalutato l’idea di smartworking a causa di questa pressante pandemia e potresti iniziare a notare che intorno a te le cose sembrano un po’ anguste.

Computer portatili, carica batterie inseriti nelle prese, giocattoli e tutto il resto stanno prendendo il sopravvento davanti ai tuoi occhi.

Negli ultimi anni l’attività di riordinare la casa e la propria vita viene definita dal termine inglese: “decluttering”.

Ecco 9 consigli utili per applicare il decluttering:

1. Classifica il tuo disordine

Prima di iniziare a riordinare la tua vita, avrai bisogno di 5 grandi contenitori di stoccaggio per classificare il tuo disordine.

Etichetta ogni contenitore:

Rifiuti: articoli che per il cestino della spazzatura non possono essere riciclati

Cestino per il riciclaggio: articoli che per il cestino della spazzatura possono essere riciclati

Oggetti che hanno bisogno di riparazioni: scarpe che devono essere risuolate, lenzuoli o abiti da cucire, etc.

Donazioni: oggetti che non ti servono o non usi più ma che potrebbero essere usati da qualcun altro

Da riporre: oggetti che non fanno parte della stanza che si sta pulendo, come scarpe lasciate in cucina, tazze nelle camere da letto, ecc.

Tutto il resto che non appartiene a nessuno di questi contenitori dovrebbe avere un posto legittimo nella stanza che stai riordinando.

2. Ottieni il massimo dagli spazi di archiviazione della tua cucina

Come? Aggiungendo oggetti come portaspezie sul retro delle ante dei tuoi armadietti, unità rotanti e guide espandibili per sfruttare al meglio lo spazio all’interno dei tuoi pensil. Metti i tuoi bidoni installati nel sottolavello e lascia solo oggetti di uso quotidiano come il bollitore e il tostapane sul bancone della cucina.

Per riordinare veramente la tua cucina dovrai separarti da tutti gli elettrodomestici che non hai usato per anni, donare i piatti in eccesso, ecc.

3. Converti lo spazio sotto le scale in un ripostiglio

Questo può essere fatto in diversi modi a seconda delle dimensioni del tuo sottoscala, magari hai già un bagno al piano di sotto.

Alcune mensole possono essere integrate nel lato sotto le scale per riporre scarpe, kit sportivi, cappelli, cappotti, guanti, guinzagli per cani, ombrelli, aspirapolvere, mocio e, beh, qualsiasi altra cosa .

4. Ottimizza lo spazio sulla tua parete

Usa le tue pareti per riporre ciò che vuoi. Potresti montare mensole per organizzare le pentole e padelle in cucina, o montare un armadietto per articoli da toeletta in bagno, attaccare ganci al muro nel corridoio per cappotti e borse e aggiungere portascarpe alle pareti. Fai attenzione a non riporre troppe cose sulle pareti in quanto potrebbero rendere la tua casa più disordinata di prima. Ricordati di utilizzare le tue cinque scatole di immagazzinaggio per classificare prima i tuoi effetti personali.

5. Trascorri del tempo per mantenere il tuo bagno libero dal disordine

Ci vogliono solo 20 minuti ogni due mesi per mantenere il tuo bagno libero dal disordine. Cerca tra gli scaffali del bagno, il lavabo della doccia, il davanzale della finestra e ovunque e rimuovi tutti i prodotti che non usi da mesi. Lascia che sia una lezione per te che non hai bisogno di tanti prodotti o articoli da toeletta come pensi. Considera di far sapere ai tuoi amici e familiari che non accetti più set da bagno come regali di Natale per mantenere il tuo bagno libero da ingombri.

6. Organizza il tuo ufficio di casa senza carta

Più carta hai sotto mano e maggior tempo trascorrerai esaminando le pagine, i documenti, le lettere e le stampe che sono appese nel tuo ufficio di casa. Distruggi tutti i documenti che non ti servono più, compresi gli estratti conto bancari che hanno più di 10 anni, e archivia i documenti rimanenti in un cassetto dove possono essere facilmente consultati. Cerca di evitare il più possibile di stampare le cose. Aiuterai l’ambiente mantenendo pulito il tuo ufficio.

7. Tieni traccia dei capi di abbigliamento che indossi

Per un periodo di mesi, tieni traccia dei capi di abbigliamento che indossi appendendoli con il gancio ruotato nella direzione opposta. Dopo un po’ di tempo, rimuovi gli elementi che non sono stati girati e rivedili. Questi capi non venivano indossati da mesi, ricordi l’ultima volta che li hai indossati? Pensi che li indosserai di nuovo? Cerca di essere onesto con te stesso e dona tutto ciò di cui non hai più bisogno.

8. Guarda qualche video di “Marie Kondo” per trovare ispirazione e motivazione

Marie Kondo ti aiuterà a scoprire la magia del mettere in ordine, come verificare se un oggetto suscita gioia o meno e come dare a ogni cosa il suo giusto posto. Ti guiderà attraverso il decluttering di ogni stanza della tua casa con il metodo Konmari che si concentra sulla categorizzazione degli oggetti. I suoi consigli sono pratici e possono essere facilmente incorporati nella tua routine quotidiana.

9. Prendi ispirazione dallo stile di vita minimalista

Una volta che hai riordinato la tua casa, noterai che avevi troppe cose. Fai attenzione quando fai acquisti e cerca di acquistare solo gli articoli di cui hai veramente bisogno. La spazzatura e il disordine non possono entrare in casa tua se non li porti dentro.

E tu che rapporto hai con il disordine fisico? Dimmelo nei commenti!