responsabilità e autostimaIn una società dove si incoraggia il senso di colpa verso gli altri, occorre operare un  cambio di pensiero e di comportamento al fine di avere maggiore autostima.

Spesso ascoltiamo queste frasi: “Ho problemi finanziari perché la politica non mi aiuta! Non ne posso più perché i miei figli non smettono di urlare e non mi aiutano! Ho paura dell’amore perché una persona ha abusato di me!” In altre parole, il pensiero del dialogo interno dice: “Io sono una vittima di un’altra persona!”.

Forse ad un certo punto della tua vita hai deciso di non continuare a studiare perché ti sembrava una perdita di tempo? O forse qualcuno ti ha detto che era meglio investire in un business che sembrava un ottimo affare e poi non ti ha avvertito che le cose cambiavano e hai perduto il tuo capitale? Oppure, non riesci a risparmiare dei soldi perché ti offrono poco stipendio?

Queste sono tutte le conseguenza riferite alle nostre decisioni prese in un determinato momento, all’interno della nostra vita. Inoltre, ti sembrerà paradossale, ma anche non decidere è una nostra scelta e responsabilità, come allo stesso modo prendersi le conseguenze negative, proprio come, ad esempio sappiamo che non digeriamo un alimento che ci piace ma lo mangiamo lo stesso. Con chi dovremmo avercela? Col commerciante che ce lo vende? Ebbene NO! Cambia approccio! Decidi di essere felice ora!

E’ nostra responsabilità, è il nostro potere, il potere del libero arbitrio.

Se ti chiedi come aumentare l’autostima, ricorda questo:

la nostra crescita personale è direttamente proporzionale alla nostra responsabilità nelle nostre decisioni! In questo modo ci rafforziamo, cresciamo e ci sentiamo meglio. Ho il potere di cambiare ciò che non piace! Straordinario non credi? Non devi credermi perché te lo dico io, sperimenta sempre!


CLICCA QUI SE VUOI IMMEDIATAMENTE RISOLVERE IL PROBLEMA DI AUTOSTIMA ATTRAVERSO MANUALI E COACHING!


– La prima cosa da fare per aumentare l’autostima, è quello di accettare che tutto ciò che ci succede, non ci accade per caso ma è il risultato di scelte che facciamo nel passato, riflettici.

– La seconda cosa da fare è quello di accettare il fatto che se non mi piace la situazione che sto vivendo io ho il potere di cambiare e prendo la decisione di farlo.

L’azione è il passo successivo. Apri la tua mente a nuovi modi di pensiero per ottenere ciò che vuoi fare, poni i tuoi obiettivi, metti una scadenza e mettiti a lavoro. Se non abbiamo successo in ciò che stiamo facendo dobbiamo essere versatili a cambiare obiettivo o metodo, avremo la possibilità di tentare una modalità differente.

Se io sto male cerco strategie per migliorare la mia salute, una dieta equilibrata, imparo ad accettare e rilasciare le mie emozioni, mi impegno per vedere altri punti di vista e per cambiare il mio modo di pensare.

Alcune persone ad esempio, mi parlano delle loro amicizie e in realtà si sentono fuori luogo e poi si accorgono che stanno soltanto “condividendo un modo per passare il tempo” e non si stanno condividendo valori, ideali, gioie e dolori, le vere caratteristiche dell’amicizia! Pertanto, se sei consapevole di tutto ciò, è arrivato il momento di agire, di uscire da questo circolo vizioso per passare ad uno stato di vera crescita personale. Vivi alla grande la tua sola, straordinaria ed unica vita!

Ti lascio con la splendida canzone di A. Venditti “Che fantastica storia è la vita” e poi rispondimi nei commenti: “Le tue responsabilità le vivi tue oppure tendi a parlare di colpe di altri?”

Vota questo articolo
CHIUDI
CLOSE
Share This