Il corpo è una dimensione fondamentale della nostra esistenza e della nostra identità. Ma non abbiamo tutti lo stesso rapporto con il corpo.

La società contemporanea, quando si tratta della cura del corpo, ha tre tendenze principali:
-l’eccessiva attenzione all’aspetto estetico e di apparenza,

-l’eccessiva preoccupazione per la salute (che facilmente sfocia nell’ipocondria),

-l’eccessiva usura del corpo, spesso a causa delle altre cose a cui viene data la priorità (lavoro in primis), in cui il corpo viene curato, o meglio mantenuto, come una macchina efficiente.

Ciascuna di queste tendenze contiene uno degli aspetti della cura del corpo, che però non dovrebbe essere esclusiva: curare l’aspetto estetico è importante tanto quanto curare la salute o il buon funzionamento e l’uso del corpo in tutte le sue potenzialità.

Non è una buona idea estremizzare nessuna delle tendenze, altrimenti rischiamo che pur di avere un corpo esteticamente “perfetto” nuociamo alla sua salute o lo rendiamo inefficiente all’uso pratico e quotidiano.

Oppure preoccupandoci eccessivamente per la salute rischiamo di sacrificare il suo aspetto estetico, la sua efficienza o addirittura possiamo paradossalmente nuocere alla sua stessa salute. Trattare il corpo come una macchina da sfruttare può svilire il suo estetismo e compromettere la sua salute, per esempio con la mancanza di riposo.

Allo stesso modo, non è una buona idea far mancare di dare attenzione a ciascuno di questi aspetti della cura del corpo.

Ma c’è da aggiungere un altro aspetto, che apparentemente non c’entra con il corpo: quello psichico, che comprende la mente, le emozioni e l’energia.

Non è mai troppo ribadire che il corpo e la psiche sono un insieme e si influenzano reciprocamente. Ogni volta che ci prendiamo cura della nostra psiche, questo ha anche l’effetto di cura sul corpo, e viceversa: prenderci cura del corpo ha gli effetti curativi anche sulla psiche.

Indice

Ecco 9 buone abitudin pratiche del prendersi cura del corpo:

1.Riposare – sembra banale, ma non lo è: alcune persone non sono più in grado di avvertire la stanchezza e di far riposare il corpo;

2.Oziare – sembra quasi blasfemo ma non lo è: il corpo non esiste soltanto per fare qualcosa di utile, e proprio quelle pause danno il modo di riprogettare il suo uso;

3.Faticare – nel caso il nostro stile di vita sia sedentario e poco dinamico;

4.Danzare – anche solo qualche passo: apre lo spazio all’espressione creativa del corpo, altrimenti può diventare una serie di movimenti stereotipati, pur muovendosi molto;

5.Accarezzarsi – magari mettendo sulla pelle il sapone mentre ci laviamo o la crema per il corpo: ci ricorda la dimensione del piacere;

6.Disintossicarsi – è un aspetto di cura importante quanto la nutrizione;

7.Nutrirsi – scegliendo gli alimenti in base sia al piacere che all’aspetto salutistico, altrimenti rischiamo le abbuffate squilibrate o al contrario l’alimentazione regolamentata, mortificante e priva di qualsiasi gioia;

8.Esprimere le emozioni – sia positive che quelle considerate negative, alcune persone hanno problemi di esprimere le prime ed alcune le seconde, ma tutte le emozioni indistintamente sono importanti da esprimere ed hanno un impatto molto forte sul corpo;

9.Scegliere le parole che usiamo per rivolgerci o riferirci al nostro corpo – le parole sono importanti veicoli di pensieri, che a sua volta contribuiscono a generare le emozioni: rivolgiamoci le parole che ci fanno sentire bene con il nostro corpo e che lo “accarezzano” invece di “bastonarlo”.

E tu, come ti prendi cura del tuo corpo? Dimmelo nei commenti!

CHIUDI
CHIUDI
Share This