Gli esseri umani sono per natura fisicamente indipendenti, ma le relazioni che viviamo riflettono il nostro modo di essere e lo stile di vita. Molti filosofi e psicologi hanno cercato di spiegare cosa crea e mantiene i legami umani.

Più di 50 anni fa, lo psicanalista John Bowlby, formulò la teoria dell’attaccamento, la quale afferma che la qualità dei nostri primi attaccamenti nei primissimi mesi di vita sino all’età di 3 anni influenza profondamente il nostro comportamento adulto. Questa affermazione è in aumento e vari esperti in psicologia, neuroscienza, sociologia si rifanno ad essa per spiegare alcuni fenomeni comportamentali.

Ecco come funziona la teoria dell’Attacamento

I primi anni di vita

Nel nostro primo anno di vita, registriamo nella mente un’idea di come pensiamo che le relazioni funzionino in base alle esperienze con i nostri genitori. Questo è l’attaccamento, il legame con i nostri genitori che implica la qualità delle cure e la sicurezza emotiva con cui ci hanno educato. Se abbiamo la sicurezza di essere amati da parte dei nostri genitori, viviamo con grande serenità perché abbiamo l’aspettativa ripagata che, se sei angosciato, puoi rivolgerti a qualcuno per chiedere aiuto.

I genitori autoritari sono la conseguenza di bambini insicuri

I bambini nei quali alle prime esperienze di vita hanno dei genitori distratti da altri aspetti, estremamente autoritari, critici, inaffidabili, assenti o minacciosi sviluppano un attaccamento insicuro e devono lavorare più degli altri per ottenere la loro sicurezza. Le persone con questo modello sono attratte da coloro che soddisfano le loro aspettative anche se vengono trattate male e fuggono dalle persone affidabili perché hanno un comportamento a loro sconosciuto.

I gruppi di volontariato

Esistono dei gruppi di auto mutuo aiuto che aiutano le persone ad alto rischio di disagio affettivo, come le ragazze madri o le donne vittime di violenza, a modificare i loro comportamenti di attaccamento e a stabilire relazioni più serene.

Queste associazioni hanno l’obiettivo di promuovere la consapevolezza nel tipo di attaccamento che viviamo e insegnano a bilanciare le aspettative per rendere autonoma la persona all’interno di una relazione: indipendenza affettiva.

Stili di attaccamento

Legame sicuro

Questo tipo di attaccamento è stato determinato dopo aver sperimentato migliaia di neonati e bambini che stavano imparando a camminare, sono stati lasciati da soli per un breve periodo e poi la loro mamma tornava.

I bambini sicuri si arrabbiano quando la loro mamma se ne va e vengono abbracciati quando il genitore ritorna. Un adulto con attaccamento sicuro cerca anche conforto e supporto quando si sente vulnerabile e ferito, e agisce di conseguenza se la situazione si inverte.

Legame Ansioso

Questi bambini si arrabbiano quando i loro riferimenti se ne vanno e anche se la loro mamma ritorna, non si calmano facilmente, dal momento che il loro adulto si è dimostrato inaffidabile in passato. Nell’età adulta diventano ossessionati dalle loro relazioni basate sul controllo e sono molto drammatici per attirare l’attenzione con pretese ed aspettative sull’altro. Inseguono qualcuno quando sono interessati ad amare e non riescono a gestire la loro ansia.

Legame Insicuro

Questi bambini non percepiscono il proprio stress quando la loro mamma si allontana e non mostrano alcun interesse quando quest’ultima ritorna perché si è abituato ad essere ignorato o rifiutato. Succede anche nel caso opposto nel quale i genitori li hanno soffocati con troppe attenzioni. Gli adulti di questa categoria hanno problemi intimi nelle relazioni, nella gestione della correttezza e si rifiutano di parlare dei propri sentimenti ed emozioni.

Legame Disorganizzato

Questi bambini e adulti hanno comportamenti evasivi e ansiosi in modo irregolare e illogico. È il comportamento derivante da situazioni in cui la mamma era abusata e oggetto di violenze domestiche.

Tu in quale archetipo di attaccamento ti riconosci? Dimmelo nei commenti comprendendo che ogni persona può lavorare su di sé per modificare il proprio comportamento. Richard Bandler, fondatore della PNL dice: “Non è mai troppo tardi per vivere una seconda infanzia felice”.

La Teoria dell’Attaccamento
5 (100%) 1 vote
CHIUDI
CLOSE
Share This