Imparare come avere più volontà nello studio è importante per raggiungere i tuoi obiettivi accademici durante gli anni di Università perché in questo modo potrai:

  • Concentrarti più facilmente.
  • Studiare in modo più coerente.
  • Evitare le distrazioni.
  • Persistere nonostante le difficoltà.

Inoltre, comprendere che oggi finire un corso di laurea, un master, un dottorato o qualsiasi ciclo di formazione è solo un primo passo perché la vita è un viaggio che ti porterà a godere del percorso e non la meta.

Molte persone pensano che finita “la gara”, troveranno il loro lavoro e non dovranno preoccuparsi più di nulla legato all’apprendimento.

Questo era vero 30 anni fa, ma oggi si creano sempre più conoscenze e appaiono nuove tecnologie. Quello che hai imparato 1 anno fa è molto probabile che oggi sia cambiato.

D’altra parte, le generazioni precedenti saranno calpestate se avranno la presunzione di “essere ormai arrivate”. Ricordo di alcuni compagni delle scuole medie inferiori che a mala pena trovarono un lavoro come operai. Ma adesso cosa ferebbero con un titolo di studio così poco considerata dalla società? Come puoi essere competitivo se non continuassi ad imparare?

Se vuoi imparare trucchi e tecniche per studiare per i tuoi esami, leggi questo articolo.

Le 3 chiavi per essere motivati

Capire quali sono le chiavi della motivazione ti aiuterà ad avere più voglia di studiare e a trovare le ragioni per farlo.

Secondo Daniel H. Pink nel suo libro Drive “La sorprendente verità su ciò che ci motiva al lavoro e nella vita”, le persone sono motivate quando hanno:

  1. Autonomia: le persone sono motivate quando non sono controllate, ad hanno la libertà di scegliere come svolgere il proprio lavoro.
  2. Dominio: le persone sono motivate a padroneggiare abilità o materie. Il tuo livello di attitudine in ciò che stai imparando è ascendente con la pratica. Quasi sempre la padronanza di una materia o abilità richiede uno sforzo. D’altra parte, non si arriva mai al dominio completo di un’abilità o materia, anche se più si allena, più si è vicini.
  3. Scopo: le persone sono motivate a lavorare e dedicano tempo a qualcosa che ha uno scopo ben preciso. Ad esempio, studiare bene per gli esami medici ha lo scopo di curare meglio i pazienti o salvare più vite. Studiare bene per gli esami di giurisprudenza ha lo scopo di assistere meglio i clienti e permettere loro di far esecitare i propri diritti.

Alcuni modi per aumentare la tua motivazione a studiare sono:

1. Fai delle pause

Smetti di studiare quando noti segnali di affaticamento o stanchezza? Non fermarti quando le tue energie sono al minimo, perché in questo modo raggiungerai l’avversione per lo studio.

Se fai una pausa quando il tuo livello di energia è alto, dopo 10 minuti tornerai allo studio riposato e con ancora più energia.

Molte persone fanno esattamente l’opposto convinti che se non hanno volontà in quel momento è meglio mollare, per il momento. Ma poi, la volontà come ritorna con lo Spirito Santo?

2. Pensa agli obiettivi a lungo termine

Studiare in modo responsabile dove deve esserci la consapevolezza che se si supera un esame è possibile accedere a un lavoro o ottenere la carriera desiderata, motivarsi e trovare uno scopo per fare tutto questo. Per esempio vedersi già medico o avvocato è quello che può darti maggiore motivazione per stare ore sui testi.

Scrivi in un post-it i benefici dello sforzo e rileggeli quando la tua motivazione diminuisce.

Ad esempio:

Questa conoscenza mi servirà per il resto della mia vita.
Mi aiuterà a ottenere competenze per la mia carriera e ad ottenere un buon lavoro.
Quando avrò finito non dovrò più studiare questo argomento.

Inoltre, scrivere i tuoi obiettivi su un pezzo di carta sarà importante per motivarti e ricordare i risultati che devi raggiungere. Leggi questo articolo per ulteriori informazioni.

3. Cambia prospettiva

Sebbene alcune materie siano noiose, puoi provare a cambiare prospettiva e percepire il contenuto che studi come interessante. Se ti senti veramente interessato, sarà molto più facile per te acquisire conoscenze e approfondire il tuo studio.

Ricorda anche che non tutti hanno l’opportunità di studiare. A volte per interessarti veramente a qualcosa devi fare un passaggio successivo. Prova a passare dalla teoria alla pratica. Vai a parlare con chi è già medico o avvocato, chiedi a qualcuno di poter andare in ospedale o tribunale per assistere e toccare con “mano” la realtà della tua professione.

4. Usa i premi

Se hai studiato per un intero giorno, datti una ricompensa; una cena che ti piace, guardare un film stimolante, praticare un po’ di sport…

Se hai in mente che alla fine dello sforzo otterrai qualcosa di piacevole, studierai con più entusiasmo, energia e motivazione.

Per premiarti:

Fissa un obiettivo (ad esempio, studiare l’argomento 8 ore) e premiati se l’ottieni (vedere un film al cinema).
I risultati più complicati e più impegnativi devono avere ricompense maggiori. Allo stesso modo, piccoli sforzi devono avere ricompense minori.
Se non ti impegni, non puoi premiare te stesso.
Usa anche premi con autoaffermazioni: “stai andando molto bene”, “sei il migliore”, “continua così e ottieni buoni voti”.

5. Pianifica la sessione di studio

Se inizi a studiare e non sai dove vuoi andare, sarai perso e perderai tempo. Pianifica l’agenda che ti permetta di pianificare lo studio e prova a impostare dei tempi appropriati per terminare il programma. Ricorda il principio di Pareto e cerca di fare meno cose ed in meno tempo.

Come pianificare?

Crea un elenco di attività da completare e aggiungi una scadenza a ciascuna di esse.
Ordina in un elenco le attività più importanti che implicano una priorità.
Mentre finisci ogni compito, puoi depennarlo dalla lista ed andare avanti con gli altri sotto obiettivi.

6. Vai in biblioteca

Questo personalmente è il punto che per me ha fatto la differenza quando andavo all’Università la Sapienza di Roma a studiare Sociologia.

Se ti senti chiuso in casa perché il tuo ambiente non è tanto stimolante e produttivo, vai in una biblioteca dove puoi vedere che molte più persone stanno studiando proprio come te. Se vai con gli amici, meglio studiare su tavoli diversi in modo da non distrarti e poi fare pause insieme.

7. Evita le distrazioni

Con le distrazioni perderai solo il tuo tempo e vedrai come sono passate le ore senza avanzare, il che contribuirà a diminuire la tua motivazione.

Soprattutto, spegni il telefono o mettilo fuori dalla vista per non controllare costantemente se hai ricevuto un messaggio.

8. Fai per primo ciò che è più difficile

Quando iniziamo un’attività abbiamo più energia, per questo molte persone si svegliano presto per svolgere le attività prioritarie, sarà meglio quindi iniziare ad investire il proprio tempo subito nei compiti più difficili. Di conseguenza in questo modo non ti preoccuperai durante il giorno che devi finire qualcosa di complicato.

9. Ascolta la musica

La musica è un buon modo per motivare se stessi, concentrarsi o evitare le distrazioni. Finché la stessa musica non ti distrae, crea la tua play list di motivazione e di relax a seconda di cosa sia funzionale in quel momento.

10. Accetta lo stress

Una delle cose che ha l’effetto peggiore sia nello studio che negli esami è l’eccesso di stress. Un po’ di stress è positivo perché ti attiverà per studiare e per rispettare i tempi, ma troppo avrà per te sintomi fisiologici negativi, spendendo troppa energia e deconcentrazione.

Pensa che gli esami e lo studio fanno parte della vita e che non finiranno mai in ogni caso. Quindi abituati! Se ci provi abbastanza e perseveri, approverai e riceverai i premi che desideri.

11. Fallo a poco a poco

Questo è legato alla pianificazione. Non studiare subito 10 ore al giorno. Diventerai frustrato e svilupperai disgusto per lo studio.

Invece, studia un po’ tutti i giorni. Inizia con 4-6 ore per non saturarti e demotivarti. Inoltre, se studi in progressione con il tempo che ti manca per arrivare a quell’esame, arriverai anche a studiare 10-12 ore al giorno nei giorni precedenti alla verifica.

E tu cosa fai per aumentare la motivazione per lo studio? Dimmelo nei commenti.

Ritrovare la Motivazione nello Studio
5 (100%) 10 votes
CHIUDI
CLOSE
Share This