Più volte abbiamo parlato del nostro dialogo interiore, quella voce interiore che parla a noi stessi per tutto il giorno. A volte ci incoraggia e ci rende ottimisti, ma altre volte ci sprofonda nel fango e ci fa vedere tutto nero.

Da anni mi occupo di Coaching ed autostima, e da sempre credo che la differenza per produrre un cambiamento comportamentale sia dovuta alla nostra capacità di “cambiare” il nostro dialogo interiore, da critico ad incoraggiante e funzionale per farci stare meglio!

Per progredire dobbiamo bandire quella voce che ci impone dei limiti. Ci dice che non possiamo. Quel qualcosa non va bene per noi. Che stiamo per sbagliare. Alla fine ci fa ristagnare.

Questi pensieri limitanti sono dovuti a precedenti esperienze o ignoranza delle nostre capacità, che ci mantengono in una falsa zona di comfort.

Come superare i tuoi limiti?

Semplicemente, per superare i tuoi limiti devi trasformare i tuoi pensieri negativi con altri positivi e più ottimisti.

Chi può aiutarci a farlo? Solo noi stessi.

La filosofia orientale dice che in tutto ciò che è buono c’è qualcosa di brutto e in tutto ciò che è brutto c’è qualcosa di buono.

Perché concentrarsi sul negativo? E se invece di vedere la bottiglia vuota, iniziassimo a vederla mezza piena?

Se stai cercando di cambiare quell’onda negativa che ti invade, puoi ottenerlo solo cambiando le tue azioni. Occorre generare nuove esperienze in cui si ottiene un risultato positivo e impegnarsi a vedere le cose belle cha produci anche quando sembra che tutto diventi nero.

Devi prendere una decisione? Non rimanere a pensarci troppo, non restare troppo appeso. Salta. E se ti sbagli. Alzati e riprova.

Non c’è fallimento se non nello smettere di provarci! Elbert Hubbard

Tutto quanto appena detto in questo modo e sin ora ci sembra molto facile. Sappiamo che non lo è.

Dobbiamo andare passo dopo passo. Per prima cosa individua le tue paure e il motivo da cui provengono. Solo comprendendole puoi superarle.

Una volta identificate le paure, dovrai guardare a come comunichi con gli altri. La tua postura fisica ed il tuo linguaggio del corpo dirà molto su di te agli altri, ma soprattutto a te stesso alimentando il giudizio di te stesso.

Cambia un “Non sarò in grado di farlo o Non sono in tempo” con “si, ci provo”. Inizia a trasformare il tuo giudizio su te stesso con un atteggiamento conciliante e amorevole, infonda dentro di te la fiducia sul fatto che “TU PUOI FARE TUTTO!”.

Non ti scoraggiare se non hai subito risultati e benefici! Il cambiamento non si ottiene dall’oggi al domani, ma i risultati sono molto vantaggiosi.

Infine, pensa, quelle convinzioni acquisite attraverso esperienze negative, ti sono utili? Giusto?

Lo vedrai più chiaramente con un esempio. Ci sono persone che dicono che tutti i capi sono uguali, cattivi. Allora perché cambiare lavoro? Quel discorso paralizzante ti tiene in una falsa zona di comfort. Devi cercare la tua libertà. A partire dal cambiare i tuoi pensieri.

Mettiti alla prova. Cambia il tuo modo di parlare, il tuo modo di pensare, il tuo modo di agire. Supera i tuoi limiti.

CHIUDI
CHIUDI
Share This