Se stai cercando effettivamente di capire quali sono i 10 errori che si fanno in Amore, sappi che sei fuori strada!

E sai perché?

Perché in amore non ci sono errori. Si, quando si ama davvero non esistono errori, ma vere e proprie esperienze che vanno vissute.

Cerchiamo semmai, di andare a verificare quali siano i 10 errori da evitare nella relazione amorosa.

Si perché in realtà tutto ha espressione dal nostro comportamento, che però è modificabile.

In ogni caso, il coraggio di amare, è fondamentale per impegnarsi a vivere la relazione stabile, evitando di commettere però, quegli errori che mettono in crisi una relazione amorosa.

I 10 errori nella relazione d’amore:

1. Mancare di rispetto al partner

Questo è il presupposto per vivere tra gli esseri umani: rispetto! Nelle relazioni eterosessuali o omosessuali che siano, è fondamentale saper gestire le discussioni. Anche se una coppia è molto compatibile, prima o poi ci saranno delle differenze in quanto siamo esseri umani ed ognuno è straordinariamente diverso dall’altro, con la propria unicità. La “soluzione” non è l’assenza di discussioni in un rapporto, ma la volontà e desiderio di risolvere. L’amore “muore” quando manca il rispetto o si finisce di “evitare” discussioni.

2. Dare la relazione per scontata

Quando la relazione matura, molte persone iniziano a vivere la coppia come abitudine. Se ti dimentichi dei gesti d’amore o le piccole attenzioni che rafforzano l’unione di coppia (ad esempio aspettare il rientro del partner per cenare oppure regalare qualcosa ogni tanto soprattutto fuori dalle aspettative).

Non lasciare che il vostro rapporto viva senza le giuste attenzioni, il partner è la persona con cui condividi e contribuisce alla felicità.

3. Essere dipendenti affettivi

Chiedere sempre al partner se è giusto o meno prendere delle decisioni, che si tratti di un impegno personale o professionale, esercita effetti negativi nella relazione. Questo può essre l’errore numero uno. Questa dipendenza può causare da una parte un effetto narcisista/manipolatorio da parte del partner e allo stesso tempo, lo stancarsi dovuto all’idea di avere un’eccessiva pressione nella decisione da parte di una persona soltanto nella coppia.

Inoltre, dipendere dal partner ti allontana dall’essere una persona responsabile delle proprie azioni, ti allontana dalla maturità e immancabilmente avrai una bassa autostima.

4. Non mantenere la riservatezza di coppia

Alcune persone donne e uomini, condividono troppi particolari della relazione con amici e/o familiari. Troppo spesso confidano confidenze del partner o problemi che soltanto la coppia deve vivere.

Una volta, Erika (nome di fantasia) durante una sessione di Coaching, mi rilevò che aveva un bisogno vitale di dover condividere tutto con la madre e questo atteggiamento la portò quasi alla separazione. Sfido chiunque a fidarsi di un partner che sicuramente non mantiene la giusta riservatezza della coppia.

5. Assenza di Comunicazione

Tra i tanti aspetti in cui la coppia arriva a vivere da estranei in casa, e portare alla rottura, c’è senza dubbio la mancanza di comunicazione. Quando non si riesce più a comunicare i propri sentimenti ed emozioni al partner, si finisce per allontanersi emotivamente, sentimentalmente e probabilmente anche sessualmente.

Essendo l’uomo un animale sociale ha bisogno di condividere. Se questo non avviene è probabile che avrai una buona dose di infelicità, frustrazione o bassa soddisfazione di coppia. Diventa fondamentale esprimere ciò che si pensa e soprattutto ciò che si comunica.

6. Sviluppare un atteggiamento passivo-aggressivo

E’ uno dei punti fondamentali per migliorare la propria Autostima. Il comportamento passivo/aggressivo ha molte forme. Spesso quando all’interno della coppia uno dei due sviluppa l’aggressività automaticamente l’altro diventa passivo, rompendo quel sano equilibrio necessario per essere una coppia felice.

Quali sono gli effetti di un comportamento così viziato? Chiudere qualsiasi canale di comunicazione con il partner per proteggersi.

7. Mettere sempre in discussione la relazione

Questo atteggiamento è un segnale di precarietà, che mette in dubbio perenne la persona con cui si vive. Anche qui può manifestarsi per mancanza di autostima, di fiducia, o per una lunga serie di altri motivi legati al tuo passato. Questo avviso di insicurezza costante provoca nell’altro membro della coppia, un senso di precarietà ed incertezza sulla direzione da percorrere.

8. Non considerare le priorità della coppia

Spesso le persone non considerano le priorita della coppia. Molto spesso assegnamo agli impengni determinate priorità, dimenticandoci che la coppia ha la priorità numero uno, soprattutto se stiamo trascurando il partner. Non è importante la quantità di tempo che dedichiamo alla persona amata, ma soprattutto la qualità. Una cena in cui non ci sono distrazioni con i telefoni vale 10 cene passate a distrarsi tra TV e cellulare.

9. Non saper mai rinunciare a sé stessi

La vita è una sfida costante e, talvolta, una dura lotta piena di problemi che ci mettono alla prova in cui dobbiamo allenarci a superarli. Spesso le persone sono troppo incentrate nel proprio ego che non vogliono rinunciare a nulla della loro vita. E’ in questi momenti di difficoltà, quando si è consapevoli del fatto che il partner è nella sofferenza, che ha bisogno di conforto e sostegno, che ci si gioca quella grande capacità dell’attaccamento, chiamata fiducia!

10. Negatività di fondo

In molti casi, un rapporto attraversa delle difficoltà che richiedono uno sforzo. La sensazione di disperazione è anche un atteggiamento mentale negativo, ha la sua origine in alcune distorsioni mentali, sostenute da frasi come “se va male adesso, andrà peggio più avanti” o “la vita non dovrebbe essere così complicata” o “perché succedono tutte a me!”. Questi pensieri incoraggiano la negatività e oscurano i punti di forza del rapporto per andare avanti insieme.

E tu quali errori hai commesso nelle relazioni passate? Dimmelo nei commenti.

I 10 errori in Amore
5 (100%) 8 votes
CHIUDI
CLOSE
Share This